Teatro dei Burattini. «Assieme possiamo fare tutto»

La stagione 2020/21 prevede cinque prime, di cui tre rientrano nell’ambito di Fiume CEC. Annunciato per il mese di novembre il tradizionale appuntamento internazionale

Irena Kregar Šegota, Magdalena Lupi Alvir e Vojko Obersnel

L’estate sta volgendo al termine e l’anno scolastico ormai è alle porte e anche al Teatro dei Burattini di Fiume fervono i preparativi per la nuova stagione teatrale 2020/21 che ci porterà cinque nuovi titoli con altrettante prime, di cui tre fanno parte del programma Fiume CEC 2020.
Il messaggio nonché titolo della nuova stagione teatrale è “Zajedno možemo sve” (Assieme possiamo fare tutto) e ne hanno parlato la direttrice del Teatro, Magdalena Lupi Alvir e la direttrice di Fiume CEC 2020, Irena Kregar Šegota, nonché il sindaco Vojko Obersnel.
Cinque spettacoli nuovi di zecca
Uno dei primi spettacoli ad essere stati annunciati è “Le nuove avventure di Wanda LaVanda” (Nove zgode Wande LaVande), di Jelena Tondini, seguiranno “Oh La La”, di Herve Tullet e Bernard Friot, “I vestiti nuovi dell’imperatore”, di H.C. Andersen, “Una luce per Natale”, (Svjetlo za Mraza) di Vedrana Balen Spinčić e “Buon appetito!” (Dobar tek), di Ana Duša e Tin Grabnar.
“Le nuove avventure di Wanda LaVanda”, come dice il titolo, è la continuazione del noto spettacolo che vede come protagonista la simpatica pecorella di Cherso, sempre intenta a insegnare ai bimbi a rispettare la diversità.
“I vestiti nuovi dell’imperatore” fa parte del progetto CEC ed è in preparazione con il Teatro dei Burattini di Maribor. La storia di Andersen è quanto mai attuale al giorno d’oggi e parla di saggezza, stoltezza, ingenuità e incapacità.
Pure lo spettacolo “Oh la la” fa parte del progetto CEC ed è nato come coproduzione con la Casa della poesia e della creatività dell’infanzia Tinqueux in Francia. Alla base dello spettacolo c’è l’idea che tutti i bambini, indipendentemente dalla cultura e dagli usi, sono molto simili e l’elemento che li accomuna è il gioco.
Lo spettacolo “Una luce per Natale” ci porterà nello spirito delle festività di fine anno seguendo le avventure del piccolo Tonko.
Un altro spettacolo che fa parte di Fiume CEC 2020 è pure “Buon appetito!”, che offrirà un approccio non convenzionale al tema dei pasti e del cibo.
La Rassegna dei Teatri dei burattini
La Rassegna internazionale dei Teatri dei burattini dovrebbe tenersi dal 2 all’11 novembre e quest’anno l’accento sarà sui teatri nostrani. Gli spettacoli si terranno nel Teatro dei burattini del rione di Brajda e all’HKD di Sušak. Anche quest’anno il pubblico potrà scegliere lo spettacolo più bello.
La direttrice del Teatro dei Burattini, Magdalena Lupi Alvir, ha ribadito che nonostante le difficoltà e l’incertezza di questa stagione, il Teatro non ha intenzione di rinunciare al suo pubblico e per questo motivo è stato scelto lo slogan “Assieme possiamo fare tutto!”. Il sindaco Vojko Obersnel ha annunciato che ad ottobre è fissata l’apertura della Casa per l’infanzia e che il Teatro dei Burattini è uno dei partner di questo progetto.

Facebook Commenti