Teatri dei burattini. «Pollicina» apre la Rassegna

Inaugurata ieri sera la 25.esima edizione della manifestazione per i più piccoli che celebra quest’anno i primi sei decenni d’attività dell’istituzione fiumana

Lo spettacolo “Pollicina” ha inaugurato la manifestazione

Nonostante il brutto momento epidemiologico e il rischio di un secondo lockdown, il Teatro dei burattini di Fiume ha lanciato la 25.esima edizione della Rassegna dei teatri dei burattini, che quest’anno si terrà principalmente alla Casa croata di cultura di Sušak (HKD), con qualche spettacolo pure in sede, nel Teatro dei burattini del rione di Braida.

 

L’instabilità di questo mese, che continua a portare contagi e numeri sempre più alti di decessi, si è riflettuta sul programma dell’evento e alcuni spettacoli sono stati cancellati, in quanto la compagnia di Čakovec ha preferito non spostarsi, mentre l’anteprima dello spettacolo “Oh la la” è stata inserita nella Rassegna, anche se doveva essere un programma a sé stante.

A parte qualche piccolo cambiamento, all’ultimo minuto la Rassegna è stata inaugurata ieri sera all’HKD con un breve benvenuto da parte di organizzatori e ospiti e con lo spettacolo “Pollicina” del Teatro dei burattini di Spalato. La direttrice del Teatro dei burattini fiumano, Magdalena Lupi Alvir, ha spiegato che quest’anno sono dieci le compagnie che si esibiranno alla Rassegna, di cui otto croate, una bosniaca e una slovena. “Abbiamo dovuto rinunciare ai piani che avevamo per quest’edizione della Rassegna, ma siamo contenti di essere riusciti a realizzarla e siamo contenti soprattutto che il pubblico e i colleghi ci abbiano sostenuto”, ha affermato Lupi Alvir. A Rassegna conclusa il migliore spettacolo otterrà un burattino di un pescatore che pesca sé stesso, realizzato da Vanja Cuculić. A salutare i presenti è stata pure Sonja Šišić, capodipartimento regionale per la cultura, lo sport e la cultura tecnica, la quale ha dichiarato che la Regione sostiene tutte le attività del Teatro, proprio come gli altri sponsor, tra cui pure la Città di Fiume e il quotidiano “La voce del popolo”.

In conclusione, ai presenti si è rivolto il sindaco, Vojko Obersnel, il quale ha dichiarato che in questo 2020 funesto, Fiume ha portato il titolo di Capitale europea della cultura e il Teatro dei burattini ha celebrato numerosi importanti anniversari, tra cui 60 anni di operato e 100 anni dei teatri dei burattini in Croazia. Anche se le celebrazioni per il 25.esimo della Rassegna saranno modeste, ha concluso, l’importante è esserci e sostenere l’attività del Teatro.

Facebook Commenti