Sovrintendente TNC. L’opinione del sindaco

0
Sovrintendente TNC. L’opinione del sindaco
Il TNC “Ivan de Zajc” di Fiume. Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

Si riunisce oggi (ore 8.30) il Consiglio teatrale del Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume, che, dopo la nomina del quinto membro opera nuovamente. Tra i punti all’ordine del giorno la Richiesta di rescissione del contratto di lavoro inoltrata al Consiglio dal sovrintendente Marin Blažević, il cui mandato dovrebbe estinguersi alla fine del 2024. Blažević richiede, invece, di venire destituito con un anno d’anticipo, ovvero a dicembre del 2023. Considerato che il fondatore è la Città di Fiume, abbiamo chiesto una dichiarazione al sindaco Marko Filipović riguardo al caso di Marin Blažević. Riportiamo di seguito la sua risposta.
“Credo che un’anticipata dimissione di Marin Blažević dalla carica di sovrintendente del TNC ‘Ivan de Zajc’ non sia un fatto positivo per il nostro Teatro. Mi piacerebbe che il sovrintendente ritirasse la sua richiesta dall’ordine del giorno del Consiglio teatrale. Gli ho anche inviato una lettera richiedendo ciò. Come già detto in precedenza, il sovrintendente gode della mia fiducia; credo che guidi bene il Teatro in tutti i segmenti che sono importanti per la Città come fondatore di tale istituzione. Come sapete, ho inviato una revisione interna al Teatro e vorrei innanzitutto ricevere tale analisi. Fino a quel momento reputo ogni rescissione anticipata del contratto un’esposizione dell’attività del Teatro a un inutile rischio. Comprendo la pressione sia mediatica che politica alla quale è sottoposto il sovrintendente. In questo senso capisco la richiesta da lui inviata all’attenzione del Consiglio teatrale. Io comunque lo invito a ritirarla. Ho espresso questo parere della Città, quale fondatore del Teatro, anche ai membri del Consiglio teatrale che rappresentano la Città, per cui mi aspetto anche da parte loro di evitare di fare proposte simili di propria iniziativa riguardo all’abbandono del sovrintendente Blažević. In questo momento non sussiste nessun motivo valido per il suo abbandono, anzi – il Teatro funziona più che bene, ottiene premi, partecipa a Festival, genera entrate dalla vendita dei biglietti. Fino al momento in cui si opera in questo modo, credo che il sovrintendente stia svolgendo bene il suo lavoro”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display