RiTeatar: il Covid non ferma l’attività

Il programma della ventesima stagione al KUC Kalvarija verrà inaugurato giovedì, 14 gennaio, con la prima parte di «Il teatro e noi per il teatro»

L’attività del RiTeatar di Fiume prosegue nonostante le difficoltà dovute alle restrizioni antiCovid, che hanno inciso gravemente anche sul programma ideato nella scorsa stagione della compagnia per festeggiare il suo ventesimo anniversario, che ricorreva appunto nel 2020.
Saggio di diploma
Il programma della ventesima stagione al KUC Kalvarija verrà inaugurato giovedì, 14 gennaio con lo spettacolo “Il teatro e noi per il teatro” (Teatar i mi njemu), saggio di diploma dei partecipanti del 38º corso di recitazione guidato da Bojan Lakoš. Lo spettacolo, che fonde un approccio educativo al divertimento e all’umorismo, si basa sul testo di Jasen Boko “Kazališni sat” (Lezione teatrale) e offre una miriade di informazioni legate al mondo del teatro. Lo spettacolo verrà riproposto venerdì, 15 gennaio, mentre le repliche avranno luogo sabato 16 e domenica 17 gennaio. Che cosa succede nei mesi che precedono la première di uno spettacolo e come esso viene creato è un mistero che la rappresentazione cercherà di svelare al pubblico. L’allestimento è stato realizzato da due gruppi di allievi. Il primo gruppo, del quale fanno parte Edi Kačarik, Nenad Kuljanin, Kristijan Škoda, Petra Nakić – Alfirević, Nika Maršić, Vid Vicić e Ivan Majkić, si esibirà il 14 e il 16 gennaio, mentre il secondo gruppo, al quale partecipano Galja Milošević, Renato Turković, Jan Kukić, Sara Grgorinić, Luisa Mudrić, Florijan Odicki e ancora Ivan Majkić, si presenterà il 15 e il 17 gennaio.
A partire da venerdì, 22 gennaio, proseguendo sabato 23 e domenica 24 gennaio, sono in programma le repliche di “Il CCO e noi” (KBC i mi). Scritta da Donato Jurković e diretta da Bojan Lakoš, la commedia, che ha avuto il suo debutto il 5 dicembre 2020, è nata in collaborazione con il Centro clinico ospedaliero di Fiume.
Spettacolo antibellico
L’ultimo fine settimana del mese (sabato 30 e domenica 31 gennaio) verrà dedicato allo spettacolo “Tenk YU, vrat(i)mise”. La drammaturgia e la regia dello “spettacolo antibellico” debuttato il 27 aprile dell’anno scorso sono state firmate, in maniera congiunta, da Igor Kondić e Jana Ažić, membri della compagnia RiTeatar.
L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 20. La prenotazione dei posti, caldamente consigliata, può essere effettuata via e-mail all’indirizzo [email protected] oppure per telefono, ai numeri 051/375-866 e 091/253-8991.
Considerate le misure antiepidemiche in vigore, gli spettatori sono invitati a mantenere una distanza di almeno 1,5 metri, nonché di disinfettare le mani prima di accedere al teatro.

Facebook Commenti