Premiati i giovani scrittori e i cineasti

BUIE | Conferiti, presso la sede della comunità locale, i riconoscimenti ai premiati del Concorso letterario e video indetti nell’ambito del Festival dell’istroveneto. A consegnarli il presidente dell’UI, Maurizio Tremul, il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, e Alessandro Mocellin, Presidente dell’Academia de la Bona Creansa. Numerosi i presenti e grande l’emozione, specialmente dei più piccini. A presentare l’evento, Jessica Acquavita. La giuria, composta da Tiziana Dabović, caporedattrice del mensile per ragazzi “Arcobaleno”, pubblicato dall’Edit, Inka Marinić ed Edda Viler, dopo aver analizzato i 77 lavori pervenuti al Concorso letterario ha conferito il primo premio nella categoria “pici” al tema “Mestieri e parole” di Martin Codiglia Vidach della SEI “Galileo Galilei” di Umago; il secondo a “El mercato del bestiame a Buie”, tema di Luna Rosso della SE “Vincenzo e Diego de Castro” di Pirano, mentre il terzo a “Punta Corente”, di Lea Prugovečki, della SEI “Bernardo Benussi” di Rovigno. Nella categoria “medi” al primo posto Alexandra Buić della SEI “G. Galilei” di Umago per il tema “Mia nona”. Il secondo e terzo premio sono andati rispettivamente a Emily Pearl Zoppolato della SEI “Edmondo De Amicis” di Buie per “L’aquilon” e a Gabriel Tolj della SEI “G. Galilei” di Umago per “Bianca”.
Nella categoria “grandi” i primi due premi non sono stati assegnati. Il terzo è stato conferito ad Alex Ćetojević della SMSI “Leonardo da Vinci” di Buie per il tema “I problemi de sioping”. La giuria invece che esaminava i video, composta da Roberta Vincoletto, Luka Stojnić e Marko Voštan, ha deciso di assegnare nella sezione “lavori individuali” solamente un secondo posto a “Una riceta istriana” di Sara Jakomin. Una menzione è stata conferita a Arne Šlosar Karbič per “Isola dei pescadori”.
Nella sezione “lavori di gruppo” il primo premio se lo è aggiudicato il lavoro “El fantasma del campanil” prodotto da Istrian production, Gruppo di cinema della CI “P. Besenghi degli Ughi” di Isola composto da Kerin Perne, Sara Jakomin, Hava Tajroska e Nicola Štule. Secondo premio non assegnato. Il terzo è andato a “El mostro del mandracio” della SE “Vincenzo e Diego de Castro” di Pirano (Luisa Fusil, Gabriel Knuplež, Marko Kovačević e Sofia Vesnaver). Al lavoro “Una miniera soto el mar” della SE “Vincenzo e Diego de Castro” di Pirano, sezione periferica di Sicciole, rappresentata dagli alunni Mattia Banič, Alexia Abdić e Solidea Novak, una menzione speciale, come pure per “Incontremose in Marafor” della SEI “Bernardo Parentin” di Parenzo rappresentata da Armando Prodan, Emili Momić e Dora Pulin.
Nella categoria over 18 un solo primo premio al video “Pan e gentilezza” di Lorenzo Fattor.
“È sempre un grande piacere, ma anche un grande onore, per me, consegnare i premi soprattutto ai giovani e ai giovanissimi che si cimentano nell’arte della poesia, della prosa o in quella dei corti, per conservare le nostre tradizioni, la nostra storia, la nostra cultura, il nostro dialetto: l’istroveneto”, ha dichiarato Maurizio Tremul.

Facebook Commenti