Onorificenza prestigiosa per Diana Haller

Il mezzosoprano fiumano è stato insignito del titolo onorario di Kammersängerin dalla Regione tedesca Baden-Württemberg

Diana Haller e Adam Palka

Il pluripremiato mezzosoprano fiumano Diana Haller, da diversi anni membro dell’Opera nazionale di Stoccarda e membro onorario dell’Opera fiumana, è stata premiata per il suo eccezionale lavoro artistico con il titolo onorario di Kammersängerin. Si tratta di un’onorificenza che vanta una lunga storia e che in passato veniva conferita dai re, mentre oggi lo Stato la assegna ai cantanti lirici che si sono distinti per gli eccellenti risultati artistici conseguiti. Diana Haller ha ottenuto il titolo della Regione Baden-Württemberg, che le è stata conferita dalla segretaria di Stato, Petra Olschowski. “Raramente ho avuto modo di vedere un’artista che, oltre alle straordinarie doti canore, lavora con tale dedizione per gli interessi dell’arte operistica”, ha dichiarato nell’occasione il direttore dell’Opera del Teatro Nazionale Mannheim, Albrecht Puhlmann, a capo della Staatsoper Stuttgart dal 2006 al 2011. Nella medesima occasione, il titolo onorario è stato conferito anche al basso polacco Adam Palka.

 

Diana Haller si è affermata in poco tempo sulla scena operistica internazionale, catturando l’attenzione del pubblico europeo e mondiale con il suo straordinario potenziale canoro e scenico, confermato ben presto da una serie di prestigiosi premi e riconoscimenti. Nel 2010 è diventata membro dell’Opera di Stoccarda, dove ha brillato come Angelina nell’opera “Cenerentola” di Rossini, per la quale la rivista di rilevanza internazionale “Opernwelt” l’ha proclamata giovane cantante lirica dell’anno. Da quel momento in poi, la sua carriera è una serie di successi e Diana Haller si esibisce in ruoli sempre più impegnativi sui palcoscenici dell’Europa occidentale e a numerosi Festival. Il Metropolitan newyorkese l’ha inoltre ingaggiata in veste di prima sostituta alla celebre Joyce DiDonato nella “Cenerentola” di Rossini. Sul palcoscenico della Scala di Milano ha debuttato nel ruolo di Altichiara nell’opera “Francesca da Rimini” di Riccardo Zandonai. Diana Haller ha debuttato allo “Zajc” con il Concerto di gala nel 2015, mentre il suo primo ruolo operistico sulla scena del Teatro fiumano è stato quello di Giulio Cesare nell’opera di Händel “Giulio Cesare in Egitto”. In seguito ha partecipato alla versione concertistica del “Faust” di Gounod, nel recital “Passioni spagnole”, è stata un’indimenticabile Adalgise nella “Norma” di Bellini, ha partecipato al concerto di solisti fiumani “Nessun dorma”.

Quest’anno si è esibita al concerto Opera gala nell’ambito del programma Classici estivi, Festival dell’Opera fiumana, nell’Arena di Pola, e in seguito al Festival dell’Orchestra sinfonica di Fiume in piazza della Risoluzione fiumana. Su invito del sovrintendente Marin Blažević, nel 2019 è diventata membro onorario dell’Opera del TNC “Ivan de Zajc”.

Facebook Commenti