Nel Porto di Fiume tutto pronto per il MIQ 2020

La gara canora è in programma il 5 settembre mentre la Rassegna dei classici si terrà il 6 settembre

Francesco Squarcia, Vjeko Alilović, Andrej Baša, Doris Stanić, Marko Filipović, Franjo Jardas e Lado Bartoniček

La 56ª edizione del Festival delle Melodie dell’Istria e del Quarnero sarà indubbiamente ricordata per essersi tenuta in un particolarissimo 2020, segnato dalla pandemia di Covid. E proprio a causa delle circostanze fuori dal comune di questo periodo, il Festival non sarà itinerante come gli anni passati, ma le due serate si terranno nel Porto di Fiume. Il direttore artistico Andrej Baša, ha spiegato che la gara canora vera e propria si terrà il 5 settembre, mentre la Rassegna dei classici è in programma il 6 settembre.
Anche quest’anno il MIQ amplierà gli orizzonti della musica con nuove note e con un clima di positività di cui tutti abbiamo bisogno.
Uno degli organizzatori dell’evento, Vjeko Alilović, ha spiegato che ci sono ancora dei biglietti in vendita, ma che il loro numero è limitato. Ogni biglietto costa 100 kune per la prima e 60 kune per la seconda serata, mentre il pacchetto per entrambe le serate è in vendita a 120 kune. È possibile acquistarli sia online all’indirizzo www.mojekarte.hr, che nei punti vendita (Dallas Records, Foto Revija e New Sound di Mattuglie). Tutti gli spettatori dovranno disinfettare le mani, sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea e compilare il breve questionario all’entrata. Per ridurre i tempi d’attesa il questionario è scaricabile dal sito www.festivalmik.com ed è possibile stamparlo e compilarlo a casa. Il pubblico è invitato a munirsi di penne per la votazione e la compilazione del questionario. Quest’anno è possibile esprimere le proprie preferenze pure da casa, tramite la pagina Facebook del MIK FEST entro le 23.59 del 4 settembre. I voti online verranno sommati a quelli del pubblico. In palio ci sono tre premi del pubblico, tre premi della giuria e un premio per il miglior arrangiamento e l’interpretazione. Un premio andrà alla miglior nuova voce, mentre il premio “Beseda” andrà al brano che valorizza nella miglior maniera le nostre terre e le sue tradizioni.
A condurre il Festival saranno Robert Ferlin, Mario Lipovšek Battifiaca e Uršula Tolj, mentre il duo maschile condurrà pure la seconda serata di domenica. I cantanti verranno accompagnati dall’orchestra e dal Maestro Aleksandar Valenčić alla tastiera.
Alla Rassegna dei classici del MIQ si esibiranno Antonio Krištofić, VIM e Atlantis, Joso Butorac, Vesna Nežić Ružić, Sergio Pavat, Duško Jeličić, Nino Načinović, la klapa femminile Hreljin, la klapa Tić, Tamara Brusić, Gianluca Draguzet, Martina Majerle, Battifiaca, Alen Vitasović, Jozefina Jurišić, Đani Maršan e la klapa femminile Luka.

Facebook Commenti