MIQ: vince il quartetto di Nevia Rigutto

Ad Abbazia si è tenuta la prima serata del Festival delle Melodie dell’Istria e del Quarnero

I vincitori del MIQ di quest'anno

La carovana del Festival delle Melodie dell’Istria e del Quarnero è partita da Abbazia. La Scena estiva risuonava delle note delle canzoni in dialetto ciacavo, ma anche degli scroscianti applausi del pubblico soddisfatto. I conduttori della serata, Mario Battifiaca, Uršula Tolj e Robert Ferlin, spigliati e di buon umore, hanno chiamato sul palcoscenico tutta l’equipe del MIQ.

 

L’orchestra ha accompagnato i cantanti e ha dimostrato a tutti i presenti quanto è numerosa la squadra che partecipa ai concerti. Ovviamente, alla serata di Abbazia non è potuto mancare nemmeno il sindaco, Fernando Kirigin, il quale ha salutato i presenti a nome della Città di Abbazia e della Città di Castua, le quali hanno collaborato nell’organizzazione. Kirigin ha concluso il suo intervento affermando che Abbazia ha sempre sostenuto e continuerà a sostenere la manifestazione.

Dopo i discorsi di circostanza è stato dato il via alle esibizioni dei 47 cantanti, che hanno proposto 19 brani inediti. Come da tradizione, ogni spettatore ha ottenuto una scheda da compilare per segnare le proprie preferenze in fatto di canzoni. Ciascuno ha potuto scegliere due brani. Il pubblico abbaziano ha assegnato il terzo posto a Darija Gajšek e alla canzone “Nevestica istarska” (Goran Šarac/Robert Pilepić/Aleksandar Valenčić). Il premio è stato consegnato dal direttore del Festival Opatija, Ernie Gigante Dešković. Il secondo premio è stato consegnato dalla presidente del Consiglio cittadino di Castua, Mirela Smojver, ed è andato a Karin Kuljanić e alla canzone “Od života libar” (Aleksandar Valenčić/Mirjana Bobuš/Aleksandar Valenčić). A vincere la serata è stato il quartetto della connazionale Nevia Rigutto, che si è esibita con Duško Jeličić, Tamara Brusić e Mauro Staraj proponendo il brano “Da bimo i k letu” (Robert Pilepić/Robert Pilepić/Mauro Staraj).

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.