MIQ. Seconda vittoria per il quartetto (foto e video)

Nevia Rigutto, Duško Jeličić, Tamara Brusić e Mauro Staraj hanno conquistato anche il pubblico di Fiume nella seconda serata della 57.esima edizione del MIQ, svoltosi in una gremita Piazza della Risoluzione fiumana

Nevia Rigutto, Duško Jeličić, Tamara Brusić e Mauro Staraj hanno conquistato anche il pubblico di Fiume nella seconda serata della 57.esima edizione del MIQ, svoltosi in una Piazza della Risoluzione fiumana gremita

Dopo la prima serata del Festival delle Melodie dell’Istria e del Quarnero, tenutasi presso la Scena estiva di Abbazia, la manifestazione ha fatto tappa a Fiume. Anche nella città natale del MIQ, a conquistare il pubblico è stato il quartetto del quale fanno parte Nevia Rigutto, Duško Jeličić, Tamara Brusić e Mauro Staraj.
Fondato nel capoluogo quarnerino nel lontano 1964, il MIQ è la più longeva manifestazione dedicata esclusivamente alla musica dialettale delle nostre parti. In questo senso, il festival contribuisce in gran misura alla “salvaguardia della parlata locale e, di conseguenza, delle tradizioni del Quarnero e dell’Istria”, come giustamente rilevato dal primo cittadino di Fiume, Marko Filipović, in apertura dell’evento. “Fiume – ha aggiunto il sindaco – è la città culla del MIQ e sempre lo sarà”.
Incontro generazionale
Anche il pubblico fiumano, oltre a quello abbaziano, ha saputo apprezzare l’incontro generazionale che caratterizza il brano “Da bimo i k letu”: la canzone scritta e composta da Robert Pilepić, con arrangiamento dello stesso Mauro Staraj, ha ottenuto ben 118 punti del pubblico, che ha votato selezionando due tra le 19 esibizioni della serata.
Il simpatico brano interpretato da Nevia Rigutto, Duško Jeličić, Tamara Brusić e Mauro Staraj ha ottenuto il primo premio battendo per 38 voti Vivien Galletta e Voljen Grbac, i quali hanno cantato “Kvarneru moj lipi” (musica e arrangiamento di Robert Grubišić, testo di Robert Pilepić) con grande apprezzamento del pubblico.
Karin Kuljanić al terzo posto
La presidente del Consiglio cittadino di Fiume, Ana Trošelj, ha consegnato il secondo premio a Galletta e Grbac, mentre Petar Škarpa, direttore dell’Ente turistico della Città di Fiume, ha conferito una monografia fotografica su Fiume a Karin Kuljanić, classificatasi al terzo posto con “Od života libar” – scritta da Mirjana Bobuš e composta e arrangiata da Aleksandar Valenčić, che oltre a far parte della band del MIQ, firma gli arrangiamenti di gran parte dei brani che figurano nella competizione – ottenendo 68 voti del pubblico. A intrattenere il numeroso pubblico della serata sono stati i noti conduttori delle nostre parti Robert Ferlin, Uršula Tolj e Mario Lipovšek Battifiaca. Quest’ultimo, inoltre, ha preso parte al programma del festival presentando la canzone “Jedan mesopust”.
Tuttavia, il brano di Battifiaca, composto e arrangiato da Andrej Baša su testo di Zlatan Marunić, non compete per il premio del pubblico in quanto il regolamento della manifestazione prevede che chi partecipa al MIQ in veste di conduttore può esibirsi competendo solamente per il premio della giuria.

Karin Kuljanić
Vivien Galletta e Voljen Grbac
Il concerto si è svolto in Piazza della Risoluzione fiumana di fronte a una platea quasi colma

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.