La Scena estiva di Abbazia si fa bella

Il direttore di Festival Opatija, Ernie Gigante Dešković, spera che nei mesi di luglio e agosto sarà possibile allestire i programmi pianificati

Le vecchie tavole sono state accatastate nell’attesa del camion che le porterà alla discarica. Foto Željko Jerneić

Anche se non si sa ancora quali eventi si potranno tenere sulla Scena estiva di Abbazia in questi tempi di incertezza riconducibile all’emergenza sanitaria, l’importante è svolgere tutti i lavori di manutenzione in modo da renderla agibile nei mesi estivi. I preparativi sono iniziati in questi giorni con un intervento di sostituzione delle tavole di legno che ricoprono la pavimentazione in pietra del palcoscenico. Sono state rimosse le vecchie tavole e si sta aspettando l’arrivo del nuovo materiale. Il tutto è coordinato dalla direzione di Festival Opatija il cui direttore, Ernie Gigante Dešković, ha rivelato i motivi di questo investimento in un momento sfortunato per la cultura e l’economia in generale.
Un’occasione per investire
“Questa situazione dettata dal virus – ha dichiarato – finirà prima o poi e noi vogliamo sfruttare al massimo il tempo a disposizione per essere pronti nel momento in cui sarà possibile aprire al pubblico. Oltre all’intervento alla pavimentazione del palco della Scena estiva stiamo sostituendo pure i corrimani del Centro Gervais, mentre è già iniziata la seconda fase di ristrutturazione del centro Moho”.
Gigante Dešković ha spiegato anche che il legno è un materiale che si degrada facilmente e nel caso della Scena estiva è esposto alle intemperie, alla salsedine e a tanti altri fattori. Per non parlare del fatto che negli ultimi anni si sono svolti innumerevoli eventi ad Abbazia e le tavole sono state usate al massimo, arrivando a sgretolarsi sotto i piedi. Considerato che Abbazia vanta una delle tre scene estive più importanti in Croazia, è giusto investire per mantenerla agevole e pronta ad accogliere il pubblico.
Conclusa la prima fase dei lavori
La seconda fase dei lavori comprenderà la realizzazione su misura di nuove tavole che verranno trattate con materiali speciali in modo da isolarle e renderle più resistenti. La terza fase sarà la collocazione della nuova pavimentazione, intervento che dovrebbe concludersi all’inizio di maggio. Il valore dell’investimento è di 175mila kune più PDV.
Ricordiamo che tra gli artisti in programma per quest’estate a luglio è previsto il concerto di Tom Jones, per il quale i biglietti sono stati messi in vendita già mesi fa. Gli eventi di giugno sono stati cancellati, ma si spera ancora di “salvare” quelli di fine luglio e agosto, ha concluso Gigante Dešković. La Scena estiva venne costruita nel 1954 quale una delle poche scene aperte nel Mediterraneo. Nei decenni ha ospitato innumerevoli concerti, spettacoli lirici, balletti, musical e i più grandi artisti mondiali. Conta 2.500 posti a sedere e, oltre a quella centrale, dispone pure di una scena più piccola che ospita eventi seguiti da un pubblico meno numeroso.

Facebook Commenti