Kunčević e Boljkovac vincitori del premio Omnia cultura

I riconoscimenti verranno conferiti il 24 novembre prossimo durante la cerimonia solenne che si terrà al TNC di Zagabria

0
Kunčević e Boljkovac vincitori del premio Omnia cultura
Ivica Kunčević è stato premiato per il suo operato nel campo del dramma

Sono Ivica Kunčević e Ivanka Boljkovac i vincitori del Premio per l’Opera omnia della Società croata degli artisti drammatici. La notizia è stata data nel corso della conferenza stampa di ieri, convocata per annunciare le candidature al premio del Teatro croato nelle categorie del Dramma, dell’Opera e del Balletto. I premi verranno conferiti il 24 novembre prossimo al Teatro Nazionale Croato di Zagabria.

Ivanka Boljkovac è stata premiata nell’Opera

Mantenere vivo il teatro

Per il suo operato nel campo del dramma è stato premiato Ivica Kunčević, per il quale la giuria ha affermato di aver spostato i confini dell’arte teatrale e della cultura croata in generale. Con la sua produzione incredibile e versatile ha promosso in maniera duratura il Teatro croato, la scena teatrale nazionale e l’arte drammatica in maniera integrale.

Kunčević ha ringraziato la giuria, i numerosi collaboratori, gli attori, i tecnici e tutti coloro che contribuiscono a mantenere viva e attiva l’industria del teatro, senza dimenticare, ovviamente, il pubblico.

Lo stesso premio, ma per il settore dell’Opera, è stato conferito alla primadonna Ivanka Boljkovac, la quale ha dominato la scena del TNC di Zagabria per più di quarant’anni per poi ritirarsi nella sua meritata pensione all’inizio di questo anno. La sua brillante carriera è stata segnata da personaggi forti, dal carattere impetuoso ed esigente, di cui è piena la letteratura teatrale, ma che sono sempre stati gestiti in maniera professionale e ispirata.

Premio istituito tre decenni fa

La consegna dei premi è un evento teatrale che ha luogo ogni anno da quasi tre decenni il 24 novembre, data in cui andò in scena per la prima volta, 161 anni fa, uno spettacolo in lingua croata. Le cerimonie degli anni passati erano ricercate dal punto di vista scenico e hanno sempre registrato un grande interesse di pubblico, hanno spiegato gli organizzatori ricordando che purtroppo l’anno scorso la festa è stata “rubata” dalla pandemia da coronavirus e si è tenuta da remoto, in uno studio televisivo e senza la presenza dei premiati, in collegamento da casa. La Società croata degli artisti drammatici ha conferito il premio per l’eccezionale apporto all’Arte drammatica a Ivan Penović, Bernard Tomić, Matija Čigir, Karlo Mrkša, Pavle Vrkljan, Domagoj Janković e Lana Barić. La decisione è dovuta all’approccio innovativo e a una lettura nuova dei classici letterari di Franz Kafka nello spettacolo “Il processo Kafka” del Teatro &TD di Zagabria.

Lo stesso premio è stato assegnato anche a Zlatko Vitez, il quale ha raggiunto l’apice della sua carriera grazie alla lettura teatrale dei testi scelti di Miroslav Krleža riguardanti la Croazia e l’Europa.

A fianco dei premi menzionati, le giurie per il dramma, l’opera e il balletto hanno reso note le candidature per le 28 categorie in gara. Il presidente della giuria, Svebor Sečak, ha ricordato che i premi per il balletto sono a cadenza biennale, ovvero che si alternano con quelli per la danza moderna e contemporanea. Sečak ha affermato anche che in questa categoria non si è avuto un premio per l’Opera omnia da molti anni ormai e ha invitato la Società a pensare ai grandi del balletto nazionale.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display