«Klimt sconosciuto»: completato il restauro

Le opere che adornano il soffitto del Teatro «Ivan de Zajc» saranno al centro della mostra del Museo civico la cui inaugurazione è prevista ad aprile

I dipinti sottoposti all’intervento di restauro

È stato completato il restauro dei lavori dei fratelli Klimt e del loro amico e collaboratore Franz von Matsch che verranno esposti nell’ambito della mostra “Il Klimt sconosciuto – amore, morte, estasi” (Nepoznati Klimt – ljubav, smrt, ekstaza) promossa dal Museo civico di Fiume nell’ambito del progetto Fiume Capitale europea della Cultura.

 

Nell’esposizione, la cui inaugurazione è prevista per la fine di aprile al Palazzo dell’ex Zuccherificio di Fiume, figurano tre quadri di Gustav Klimt (“Santa Cecilia”, “Antonio e Cleopatra” e “Orfeo ed Euridice”), tre del fratello Ernst (“Allegoria dell’arte teatrale”, “Genio con la tromba” e “Genio con un cesto di fiori”) e altri tre di von Matsch (“Allegoria della poesia amorosa”, “Allegoria della danza” e “Allegoria dell’opera comica”). Si tratta dei quadri conservati sin dal 1885 sul soffitto del Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume.

Dopo il restauro dei dipinti svolto nel 1978, nell’ambito dell’opera di restauro della sede del Teatro, è stato necessario ripetere il procedimento a causa di diversi danni subiti dai quadri nel corso del tempo. Oltre a macchie causate dalle alte temperature dei riflettori utilizzati per la scena e alle particelle di polvere accumulate nel tempo, le opere in questione sono state rovinate dalle infiltrazioni d’acqua dal soffitto. In aggiunta, tutti e nove i quadri riportavano, lungo i bordi, diversi fori creati in seguito all’affissione dei quadri sulla volta del teatro, tanto nel 1978 (dopo il restauro), quanto nel 1885, quando furono spediti a Fiume dallo studio viennese.

Le opere di Gustav Klimt e quelle di Franz von Matsch sono state restaurate dalla sede fiumana dell’Istituto di Restaurazione della Croazia, mentre il Reparto di Pittura da cavalletto della sede zagabrese ha lavorato su quelle di Ernst Klimt.

La lavorazione, iniziata ad agosto del 2018 e completata a novembre dell’anno scorso, è stata condotta da Ana Rušin Bulić e Goran Bulić a Fiume, e da Slobodan Radić a Zagabria.

Facebook Commenti