Janina Fialkowska si esibisce allo «Zajc»

Al Teatro Nazionale Croato di Fiume avrà luogo oggi il concerto sinfonico «Bach, Beethoven, Brahms a Vienna»

0
Janina Fialkowska si esibisce allo «Zajc»
L’Orchestra sinfonica dello “Zajc” diretta dal M° Valentin Egel. Foto: DRAŽEN ŠOKČEVIĆ

Al Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume avrà luogo oggi alle ore 19.30 il concerto sinfonico “Bach, Beethoven, Brahms a Vienna”, al quale si esibirà l’Orchestra sinfonica di Fiume sotto la direzione del Maestro Valentin Egel e con in veste di solista Janina Fialkowska, una delle pianiste mondiali più prestigiose. L’artista si trova in tournèe europea e in quest’ambito farà tappa anche al Teatro fiumano per eseguire il Quarto concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore op. 58 di Beethoven. Prima di cimentarsi con Beethoven, l’Orchestra proporrà il brano “Ricercata”, la fuga a sei voci n. 2 di J.S. Bach, orchestrata da Anton Webern. L’innovativo brano venne composto su suggerimento del re Federico II il Grande di Prussia che richiese a Bach di elaborare il suo tema musicale. Il tema venne suonato su uno dei primi pianoforti mai costruiti.
La serata si concluderà con la malinconica Quarta sinfonia in mi minore op. 98 di Johannes Brahms. La profondità dell’erudizione del compositore e delle esperienze vissute durante la sua carriera sono pienamente espresse in questa sua ultima sinfonia.
Janina Fialkowska è una pianista di origini polacche che, come scrive la testata Frankfurter Allgemeine, “incanta da cinquant’anni il pubblico e la critica in tutto il mondo. È lodata per la sua integrità musicale, l’approccio fresco e naturale e il suono unico del pianoforte, in seguito ai quali è diventata una delle grandi dame del pianismo”. Dopo essersi formata nella migliore tradizione pianistica francese e russa, la sua carriera inizia nel 1974, quando il leggendario Arthur Rubinstein diventa suo mentore e la descrive come “un’interpretatrice nata di Chopin”. Da quel momento in poi si è esibita alle tournèe con le maggiori orchestre mondiali dirette dai più illustri direttori d’orchestra, è stata insignita di una serie di riconoscimenti speciali, come pure quelli per i risultati straordinari conseguiti nella musica colta. Inoltre, vanta tre dottorati onorari ed è stata membro di giurie ad alcuni dei più prestigiosi concorsi pianistici mondiali. Per lei la musica è importante quanto l’ossigeno che respira.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display