Il ritmo country e il cioccolato danno un tocco speciale alle feste

In omaggio al patrono Santo Stefano, serata in allegria alla Comunità degli Italiani di Crasizza

Il corpo di ballo “Alla ribalta”

Assieme a Santa Maria Maddalena, Crassiza, la “terra dell’olivo”, vede come patrono anche Santo Stefano, di cui la chiesetta, posta appena prima del centro abitato, porta il suo nome. La festività che ricorre il 26 dicembre, viene celebrata dalla Comunità degli Italiani locale dal 2013 ed è diventata un momento d’incontro dei connazionali e paesani locali con quelli di altri sodalizi amici.
La serata di quest’anno, presentata dalla giovanissima attivista, Alexia Civitan, ha visto in apertura l’esibizione dei minicantanti “Birilli” con “Le renne di Babbo Natale”, seguita da quella delle loro mamme, il corpo di ballo “Alla ribalta”. I piccolini, simpatici, allegri e talvolta anche birbanti, sono seguiti da Michela Vižintin Acquavita, che in contemporanea prepara anche le coreografie dei balli. E dopo averle viste negli anni scorsi volare con gli ombrelli di Mary Poppins, con le scope travestite da streghe e cimentarsi in un musical, mascherate da massaie e casalinghe, quest’anno, con una grande spontaneità e tanta voglia di mettersi nuovamente in gioco, hanno presentato una coreografia country-natalizia.

La klapa “Oleum”

Sulle ali della musica…
Sul palcoscenico pure la klapa “Oleum”, il gruppo che vanta più uscite ed esibizioni nel corso di tutto l’anno. Le voci, che trasmettono non solo la bravura ma anche molte emozioni, dirette sapientemente da Lora Pavletić, sono di Daniela Crevatin, Timea Crisman, Alice Crisman e Ines Sirotić (assente Roberta Hrobat). Intonata pure “Simpatia” di Raoul Casadei, accompagnata alla fisarmonica da Timea Crisman. Quest’ultima è stata proposta dal gruppo “Insieme”, composto dai membri delle diverse sezioni del sodalizio, nato dalla voglia di proporre qualcosa tutti assieme, per coinvolgere non solo i gruppi esibitisi per l’occasione ma anche tutta la gente di Crassiza e i paesi che ne fanno parte. All’esibizione si è unito pure il numeroso pubblico in sala.
… e di dolci squisitezze
In collaborazione con il Comitato locale, nel corso della serata si è tenuta pure una gara di dolci, alla quale sono state proposte variegate specialità semplici al cioccolato, alla frutta, panna, mandorle e tante altre squisitezze. Dopo un’attenta e “difficile” analisi e assaggio, la giuria – composta da Darja Gantar, Dionea Sirotić e Corrado Moratto che ha fatto pure le veci di presidente – ha deciso di assegnare il primo posto ai “Cestini di cioccolato” di Doriana Miloš Mekiš, il secondo ai “Baci di Dama” di Ivana Gorjan e il terzo premiato al “Dolce mele e panna” di Silvana Radešić.
La nuova presidente
“Da poco tempo ricopro il ruolo di presidente del Comitato locale – ha rilevato Daniela Radešić, che assieme a Corrado Moratto e Mate Mekiš, presidente della CI, ha consegnato i premi alle vincitrici del concorso dolciario –. Colgo l’occasione per ringraziare l’ex presidente, Ezio Cinic, presente oggi in sala, perché mi aiuta a entrare in questa nuova veste. Prossimamente organizzeremo una conferenza pubblica alla quale saranno invitati tutti, per proporre nuove idee, vedere e rivedere le usanze già in uso e tutto quello che ci sta a cuore. Cercheremo di dare il meglio, accogliendo le idee dei concittadini, includendo i volonterosi nell’organizzazione delle varie iniziative”.

Daniela Radešić, Silvana Radešić, Mate Mekiš, Doriana Miloš Mekiš e Ivana Gorjan

Ringraziamenti per i meritevoli
Mate Mekiš ha voluto ringraziare in modo particolare alcune persone che durante l’anno che sta per finire hanno collaborato in modo particolare con la CI. Un riconoscimento è andato alla Maestra Lora Pavletić, a Romano Radešić per la dedizione nel preparare i momenti conviviali nei giorni di festa, ad Alexia Civitan per aver con coraggio condotto per la prima volta la serata, ad Ariela Radešić per l’aiuto organizzativo, al nostro quotidiano, “La Voce del popolo”, per la copertura mediatica e per dare voce alle piccole CI, e alla Banda d’ottoni della CI Buie per la partecipazione tanto attesa della serata.

La banda d’ottoni della CI di Buie

Gran finale con la Banda
Infine, diretta dal Maestro Corrado Moratto, con un repertorio vivace e allegro, la Banda d’ottoni ha sfoggiato alcune delle sue migliori performance per concludere in bellezza la serata.

Facebook Commenti