Il Premio «Tartini» a Ubald Trnkoczy

Autore e promotore di numerose mostre fotografiche e progetti audiovisivi su Pirano

“Piccole storie del nostro patrimonio” a San Bernardino

Il riconoscimento “Tartini” di quest’anno è stato assegnato a Ubald Trnkoczy, regista, fotografo, autore e promotore di numerose mostre fotografiche e progetti audiovisivi. A conferire la Targa in una cornice inusuale, senza la consueta cerimonia solenne, in piazza Tartini è stato il sindaco Đenio Zadković. “Nella sua lente ha immortalato elementi del patrimonio culturale materiale e immateriale dei nostri luoghi”, è stata la motivazione a favore di Trnkoczy, con la candidatura sostenuta da numerose associazioni per la proficua collaborazione a livello locale. Nell’opus del premiato di quest’anno si colloca quale ultimo esempio pure la mostra fotografica “Piccole storie del nostro patrimonio”, allestita nell’ambito delle Giornate europee del patrimonio culturale 2019 tra le arcate di San Bernardino. Una galleria all’aperto dove si possono ammirare, anche ora, le fotografie di Ubald Trnkoczy accomunate dallo slogan “Una passeggiata e un panorama nel tempo”. Nell’occasione della Giornata della cultura in Slovenia che ricorre l’8 febbraio, il Comune di Pirano ha preparato oltretutto una video cartolina, corredata di panoramiche e spezzoni delle poesie di France Prešeren, nella quale il sindaco Đenio Zadković si rivolge alle cittadine e ai cittadini ringraziando gli operatori del settore culturale che persistono in tempi tutt’altro che rosei. “L’elogio rappresenta il riscontro dei piranesi al mio lavoro nel corso degli anni, significa che ho fatto qualcosa di buono per il territorio. Trattandosi del riconoscimento che porta il nome del suo più celebre cittadino, l’onore è ancora più grande”, ha commentato Trnkoczy, innamorato della fotogenicità e dell’anima di Pirano. Nell’ambito delle celebrazioni della Festa culturale slovena si inaugura anche l’iniziativa delle Gallerie costiere di Pirano intitolata “Le gallerie si aprono verso l’esterno”, un tentativo di stabilire nuovi modi di comunicare e mantenere il contatto con il pubblico in questa nuova realtà. Le opere di quasi mille alunni delle scuole elementari e secondarie realizzate nel corso del laboratorio grafico incentrato su Prešeren possono essere ammirate nello spiazzo adiacente la Galleria “Herman Pečarič” a Pirano, presso il piazzale centrale di Portorose e anche nella vetrina dell’ex cartoleria “Poster” in Calegaria, a Capodistria. Un doppio evento legato alla presentazione della prima ampia monografia del fotografo Jaka Jeraša si è diviso in mattinata tra la suggestiva cornice della Loggia di Capodistria e davanti al Caffè cittadino di Pirano, dove ha partecipato anche la Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini”. A spalleggiare i poeti Marino Maurel, Vanja Pegan e Marko Matičetov sono state due giovani autrici, Luna Rosso della scuola elementare “Vincenzo e Diego de Castro” e Denise Ventrella del ginnasio “Antonio Sema” di Pirano. Il programma mensile è ancora ricco di eventi che saranno confermati in base alla situazione epidemiologica.

Ubald Trnkoczy e Đenio Zadković

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.