Il premio Porin indossa la mascherina

L’artista Ivica Propadalo, autore della statuetta, ha spiegato che aggiungendo l’accessorio sul volto della figura ha voluto ricordare il «silenzio musicale»

Tra i tanti avvenimenti che hanno subito o stanno subendo modifiche a causa della pandemia c’è anche la consegna dei riconoscimenti musicali. Non si sa ancora quando si terrà la cerimonia di consegna del Porin, il premio musicale croato più prestigioso, in quanto il Comitato organizzativo sta ancora valutando tutte le possibilità a disposizione per evitare lo scenario dell’anno scorso. Nonostante i cambiamenti, c’è una cosa che rimane fissa nel tempo e si tratta della collaborazione con l’artista e autore delle statuine, Ivica Propadalo.

 

“La pandemia continua ad avere un impatto profondo sulle nostre vite e ricorderemo a lungo questo periodo difficile soprattutto per noi artisti e musicisti. Sia la musica che l’arte esistono per incontrare il pubblico, motivo per cui la distanza che ci viene imposta grava sulla produzione”, ha dichiarato Propadalo. Nella realizzazione della statua di quest’anno, ha dichiarato di aver voluto aggiungere un tocco che ci ricordasse i giorni del “silenzio musicale”. È nata così la stuatuetta con la mascherina, un ricordo non solo delle misure epidemiologiche, ma anche del fatto che la mascherina, coprendo bocca e naso, impedisce di cantare e costringe al silenzio. Propadalo ha aggiunto anche che temeva che la mascherina assumesse una sembianza troppo banale sul premio, ma la combinazione del platino e del cristallo creano un effetto speciale. Propadalo ha concluso esprimendo la sua gratitudine agli organizzatori che gli hanno concesso di creare un’opera di questo tipo e ha auspicato di poter togliere la mascherina alla statua l’anno prossimo.

La seconda parte dei voti per il premio Porin verrà raccolta entro la mezzanotte del 28 marzo e se qualcuno non ha ottenuto l’invito può scrivere all’indirizzo [email protected]

Facebook Commenti