Il mare e le «economie invisibili» nella tecnologia

All’Exportdrvo è stata inaugurata la mostra «Usijano more», il più grande evento artistico di Fiume CEC 2020

Le autorità all’apertura della mostra

La più grande mostra di Fiume CEC 2020, “Usijano more” (Mare incandescente) è stata aperta ieri sera nel grande magazzino dell’Exportdrvo, concesso alla Città di Fiume dalla Port Authority per le attività culturali e di altro tipo.
L’evento rientra nell’indirizzo programmatico Dopolavoro e rivaluta il rapporto tra l’uomo e il mare, soprattutto negli ultimi anni, quando nuovi bisogni e nuove tecnologie hanno trasformato la vasta distesa d’acqua di fronte a noi da ostacolo a potenziale. La mostra analizza principalmente le “economie invisibili”, gli scambi commerciali legati a Internet, i regni della pornografia amatoriale e altre attività illegali, il tutto legato al mare e ai paesi in cui si può approdare per infrangere la legge impunemente.
Gli artisti che hanno esposto la propria visione di tale problematica sono Aram Bartholl (Germania), Ursula Biemann (Svizzera), il collettivo Disnovation.org (Francia/Polonia), Jacob Hurwitz-Goodman (Stati Uniti d’America), Daniel Keller (Germania), Steffen Köhn (Germania), Lawrence Lek (Gran Bretagna), Rebecca Moss (Gran Bretagna), Jenny Odell (Stati Uniti d’America), Elisa Giardina Papa (Italia), Lisa Rave (Germania), Marie Reinert (Francia), Tabita Rezaire (Guiana francese), RYBN (Francia), Sebastian Schmieg (Germania) e Hito Steyerl (Germania). La curatrice della mostra è Inke Arns, la quale ha ricordato la complessità del nostro rapporto col mare e le tante professioni che si svolgono sulla sua superficie, ma anche sulle coste e nelle profondità, lontano da occhi indiscreti.
“Nel 2018 sono stata contatta per allestire una mostra pensata sul futuro del lavoro”, ha aggiunto Arns, spiegando che il termine di “incandescenza” è stato dato al nome della mostra a causa dei cavi della Rete che passano per il mare. All’inaugurazione hanno partecipato ancora Ivana Katić, dell’associazione Drugo more, Irena Kregar Šegota, direttrice della società Fiume CEC 2020 e Marko Filipović, vicesindaco di Fiume.
La mostra rimarrà in visione fino al 31 ottobre. L’orario estivo sarà in vigore fino al 13 settembre e in questo periodo la mostra sarà aperta ogni giorno dalle 17 alle 21, mentre quello autunnale vedrà un’apertura più lunga, dalle ore 11 alle 21. Il prezzo del biglietto è di 30 kune.

Facebook Commenti