Il complesso Putokazi presenta «Meandri» alle Brioni

Il Museo etnografico di Brioni Maggiore ospiterà questa sera il complesso fiumano Putokazi, che, nell’ambito della stagione 2020 del Teatro “Ulysses”, presenterà “Meandri”. Per l’incisione del 14.esimo album, il complesso si è tuffato in un progetto che vuole essere un viaggio dal Principio alla Morte, un percorso “per (ri)trovare sé stesse, così come amore, il bene e la Luce”. Così sull’ultimo progetto i Putokazi: “Chi non ha sperimentato l’oscurità, non può apprezzare la Luce. Chi non sa rispettare Dolore e Morte, non sa rispettare la Vita”. Gli strumenti e le musiche sono quelli tipici del Litorale croato, nonché internazionali. Presente sulla scena musicale da ormai 36 anni, dei Putokazi hanno fatto parte più di 400 cantanti. Nella presentazione di questa sera, sono stati coinvolti il coreografo Benjamin Hrupački e gli stilisti Igor Dobranić e Tajči Čekada. L’autrice è Miranda Đaković, mentre gli arrangiamenti musicali sono di Zoran Majstorović e Iztok Turk. Volge così alla conclusione la 20.esima edizione del Teatro alle Brioni. In programma ancora, domani e dopodomani, il monodramma “Moj obračun s njima”, interpretato da Rade Šerbedžija e infine, il giorno 18, il concerto del virtuoso macedone Vlatko Stefanovski, nella fortezza di Brioni Minore.

Facebook Commenti