Fiume. La mecca del jazz da oggi all’Export

Annunciate ieri nel nuovo polo culturale di Fiume due rassegne dedicate a questo genere musicale. Tra i musicisti anche la cantante connazionale Alba Nacinovich

Spartaco Črnjarić, Irena Kregar Šegota, Emir Grozdanić, Damjan Grbac, Alba Nacinovich e Zvonimir Radišić

Proseguono senza sosta i programmi di Fiume Capitale europea della Cultura nel nuovo polo culturale cittadino, l’Export in Delta, che a partire da oggi e fino al 5 settembre sarà la mecca del jazz. Sono stati annunciati ieri, infatti, i Festival Giornate europee del jazz (European jazz days) e l’ormai tradizionale manifestazione Jazz Time, giunta quest’anno alla sua 29.esima edizione. Come spiegato dal direttore artistico dei due Festival, Damjan Grbac, a causa della pandemia da coronavirus è stato deciso di organizzare le due rassegne nello stesso periodo per dare vita a un evento di particolare qualità destinato agli amanti di questo genere musicale.
Musica di respiro europeo

Damjan Grbac

“Anche se a causa della situazione epidemiologica non ci è stato possibile portare a Fiume musicisti provenienti da altri Paesi europei, per cui il Festival Giornate europee del jazz è dovuto essere ridimensionato e ripensato, i musicisti locali curano e promuovono comunque una musica di respiro europeo e mondiale e vi aggiungono la loro originalità – ha dichiarato Grbac -. È un dato di fatto che la scena jazz fiumana è la più attiva e forte in Croazia per quanto riguarda nuovi progetti e la formazione di giovani talenti, per cui è giusto che nell’ambito dei due Festival venga dato spazio alle forze locali”, ha sottolineato Grbac, il quale ha annunciato che le Giornate europee del jazz sono in programma il 2 e il 3 settembre, mentre il 4 e 5 settembre si terrà il Festival internazionale Jazz Time.
Programmi fino alla fine di novembre
La direttrice della società Rijeka 2020, Irena Kregar Šegota, si è detta compiaciuta per il fatto che i programmi proseguano all’Export, diventato ormai un nuovo centro culturale di Fiume. “Le Giornate europee del jazz sono uno dei 25 progetti selezionati al concorso bandito nel 2019 con il quale in seno al progetto CEC abbiamo voluto dare un’opportunità alle forze artistiche locali di realizzare i loro progetti.
Fiume vanta davvero una scena jazz di qualità e mi fa piaciere il fatto che questa viene ulteriormente promossa nell’ambito del progetto Fiume CEC”, ha osservato la direttrice, la quale ha in seguito annunciato che i programmi culturali come spettacoli teatrali ed eventi letterari proseguiranno all’Export fino alla fine di ottobre, mentre il programma espositivo andrà avanti fino alla fine di novembre.
Promozione di materiale nuovo

Alba Nacinovich

Ai presenti si sono quindi rivolti i musicisti che prenderanno parte ai due Festival. La cantante connazionale Alba Nacinovich si presenterà nell’ambito del duo Alba&Leo, chiamato anche “Augmented reality duo”, e proporrà del materiale nuovo finora presentato sui palchi di Londra. Il chitarrista blues Emir Grozdanić si esibirà con la Jed Becker’s Group, alla quale si unirà anche il rinomato Elvis Stanić, e proporrà brani tratti dal nuovo album, ma anche classici del genere. Spartaco Črnjarić, chitarrista jazz a capo dello SpartJazz Quintet, ha annunciato che il suo programma comprenderà brani in inglese, italiano e croato, in conformità con il carattere multietnico e multiculturale di Fiume, mentre Zvonimir Radišić si esibirà con il suo trio, caratterizzato come incontro di generazioni diverse della scena jazz fiumana.
Ingresso libero
Il 2 settembre, nell’ambito delle Giornate europee del jazz, si esibiranno lo SpartJazz Quintet, Jed Becker’s Group feat. Elvis Stanić e Alba&Leo, il 3 settembre saliranno sul palco i complessi GIIPUJA, Zvonimir Radišić TRIO e Love Runners Band. Nell’ambito del Jazz Time, invece, il 4 settembre, si presenteranno Marko Ramljak Band, Joe Kaplowitz “Organic Intelligence” trio e B’s FUNstallation, mentre il 5 settembre vedrà l’esibizione dei complessi Robert Mikuljan quintet, Levačić/Kralj/Pavić Trio e Sterptet. L’ingresso ad entrambe le rassegne è libero, mentre il pubblico è tenuto ad attenersi alle misure antiepidemiche. In caso di pioggia, il programma verrà organizzato all’interno dell’ex magazzino nel quale potranno entrare soltanto 150 persone, nel rispetto delle restrizioni antipandemiche.
Tutti gli appuntamenti iniziano alle ore 20.

Facebook Commenti