Ferdo, «il cittadino più gentile della città»

Il Teatro dei burattini di Maribor ha partecipato alla 26.esima edizione della Rassegna con lo spettacolo che narra la storia dell’uccellino supereroe

0
Ferdo, «il cittadino più gentile della città»
L’attrice in scena con l’uccellino

Tra i tanti spettacoli che raccontano storie più o meni difficili, quello del Teatro dei burattini di Maribor, in Slovenia, presentato in seno alla 26.esima edizione della Rassegna dei Teatri dei burattini, è sicuramente quello più piacevole, soprattutto per i bambini più piccoli. “Ferdo, veliki ptić” (Ferdo, grande uccellino) è la storia di un grande uccello nero, forse una cornacchia, che osserva e interviene nella vita quotidiana di una piccola città. Tutto lo scenario viene costruito nel corso dello spettacolo dall’unica attrice in scena, la quale è contemporaneamente Ferdo e dà voce agli abitanti della cittadina. Ferdo porta il giornale alla maestra, sveglia i bambini, li accompagna all’asilo, fa loro compagnia, porta il cane a passeggio e tante altre cose. Quando i bambini litigano per l’altalena al parco l’uccello li prende in volo e li fa divertire. Ma Ferdo non si limita soltanto a questi piccoli interventi. Aiuta persino gli operai in fabbrica e lo spazzacamino che deve passare di tetto in tetto per pulire i comignoli. Si potrebbe certamente affermare che Ferdo è un supereroe un po’ atipico che veglia sulla città e si preoccupa che i bisogni di tutti vengano soddisfatti.

 

Un errore fatale

A rompere l’idillio è un terribile errore da parte dell’uccello, che, assetato, beve tutta l’acqua dello stagno nel quale c’erano i pesci, le ochette facevano il bagno e il sindaco andava in barca. La rabbia è tale che lo cacciano e gli dicono di non tornare. Uno dei motivi dell’attacco è anche il suo colore, nero.

Con l’aiuto di un altro uccellino, però, il protagonista riesce a portare le nuvole sopra lo stagno e la pioggia torrenziale non solo lo riempie di nuovo, ma forma delle pozzanghere nelle quali i bambini possono sguazzare.

La parolina magica

Non solo, dunque, l’uccello si riguadagna l’amore degli abitanti, ma questi ultimi si rendono conto di non avergli mai detto grazie per tutti i servigi. E allora decidono di ringraziarlo e per scusarsi il sindaco lo proclama “cittadino più gentile della città”. La vicenda finisce con una festa a base di gelato alla quale sono invitati tutti i cittadini, ma anche l’uccellino, amico di Ferdo. Il progetto del Teatro dei burattini di Maribor non sarà il massimo in quanto a innovazione, ma non è nemmeno una vicenda scontata già vista altre volte. I bambini della platea non si sono dimostrati affatto intimoriti dalla grande cornacchia nera e hanno seguito con interesse tutti i dialoghi e i cambi di scena.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display