Evento imperdibile stasera allo «Zajc»

Željko Jerneić
Teatro Ivan de Zajc a Fiume

FIUME | È grande attesa per il concerto sinfonico intitolato “Grieg, Beethoven, Palanović”, che si terrà questa sera, con inizio alle ore 19.30 nel Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume. A dirigere l’Orchestra sarà il Mº Ville Matvejeff, e vedrà protagonista in veste di solista il mezzosoprano Ivana Srbljan. La serata prevede il debutto della Sinfonia “Jasan dan” (Giorno chiaro), scritta dal giovane compositore croato Dubravko Palanović per l’Opera ovvero per l’Orchestra e il Coro dell’Opera dell’“Ivan de Zajc”. Il compositore si è ispirato a tre poesie di Ivan Goran Kovačić, rispettivamente “Jasan dan” (1942), “Mračno doba” (Epoca buia) del 1941 e “Smirenje” (Calma) del 1931, incorporandole del tutto nella sua opera. 
Oltre a ciò, la prima parte del concerto vedrà l’esecuzione della Prima suite “Peer Gynt” di Edvard Grieg, al quale Henrik Ibsen chiese di comporre le musiche di scena del suo omonimo poema drammatico in cinque atti, scritto nel 1867 e rappresentato per la prima volta a Oslo il 24 febbraio 1876. La partitura musicale cominciò ben presto a vivere indipendentemente dal dramma, tanto più che oltre dieci anni dopo, dalla partitura teatrale (op. 23) Grieg decise di ricavare due suite sinfoniche di quattro episodi ciascuna (op. 46 e 55), che diventarono le sue composizioni più popolari. Il pubblico fiumano avrà modo infine di ascoltare la Prima sinfonia Op. 21 in Do maggiore di Ludwig van Beethoven, che fu scritta fra il 1799 e il 1800 e fu eseguita per la prima volta il 2 aprile di quell’anno al Burgtheater di Vienna. 
Edvard Grieg (1843 – 1907) è considerato il più grande compositore norvegese, conosciuto in particolare per il “Concerto per pianoforte in La minore”, appunto le musiche di scena realizzate per il “Peer Gynt” di Ibsen e per alcuni dei suoi “Pezzi lirici”.

Facebook Commenti