Espressioni artistiche. La diversità approda alla galleria «Juraj Klović»

La mostra presenta i lavori di otto nuovi membri dell’associazione nazionale che riunisce i liberi artisti

Alla galleria “Juraj Klović” è allestita la mostra collettiva dei nuovi membri della filiale fiumana dell’Associazione nazionale degli artisti figurativi (HDLU). Infatti, l’Associazione accetta ogni anno tra le sue fila nuovi artisti, mentre questa volta sono pervenute tredici candidature. Una commissione, della quale hanno fatto parte i membri del Consiglio artistico Zdravko Milić, Dražen Filipović Pegla e Silvija Đolonga, nonché storici dell’arte Vilma Bartolić e Boris Toman, ha avuto il compito di scegliere gli artisti che diventeranno membri dell’HDLU.

Carry-Lee Hent

La mostra di lavori degli otto nuovi membri è una manifestazione artistica tradizionale, mentre nella selezione delle opere, come spiegato dai responsabili, si è tenuto conto delle diversità tra gli artisti. L’allestimento si compone di opere che i nuovi membri hanno proposto candidandosi al concorso e ciascuno è stato presentato con più lavori che illustrano il suo operato. Nella maggior parte dei casi si tratta di artisti giovani che hanno completato gli studi all’Accademia di Arti applicate di Fiume, che si occupano di arte da diverso tempo e hanno all’attivo diverse mostre personali e collettive. Come membri dell’Associazione avranno il sostegno professionale che permetterà loro di proseguire con il lavoro.

Elvis Krstulović

Frammenti vegetali
Kristina Čehulić si presenta con la serie “Frammenti vegetali” (Biljni fragmenti, 2019) nei quali mette in relazione il mondo vegetale con la tecnica di lavorazione del vetro. Dai tondi composti da due lastre circolari di vetro tra le quali l’artista ha inserito foglie di diverse piante che il calore ha carbonizzato lasciandone soltanto una traccia a lampade di vetro a sculture realizzate con lo stesso materiale, le sue opere si distinguono per la raffinatezza con la quale mette insieme materiali diversi. L’artista è nata a Fiume nel 1992 e si è diplomata in scultura all’Accademia di Fiume. Finora si è presentata a diverse mostre collettive e personali.

Ivana Butković

La scultrice Ivana Butković, classe 1985, si è pure laureata all’Accademia fiumana e, oltre che di arte, si occupa anche di recitazione nel Teatro Rubikon. Alla “Juraj Klović” si è presentata con la fotografia su alluminio “Aberrazioni” (Aberacije, 2020) e due oggetti, una specie di calzatura, indossati dalla protagonista del video realizzato dall’artista, ma di cui abbiamo potuto vedere soltanto un fermo immagine.

Kristina Čehulić

Design e arte
Elvis Krstulović, attivo anche nel campo del design, esplora il campo dell’arte, del design e dell’architettura attraverso progetti editoriali, espositivi ed educativi. Alla mostra si presenta con il lavoro “Perfect lovers” del 2014, realizzato nell’ambito del collettivo Fokus Grupa. L’artista si è diplomato nel 2007 all’Accademia di Belle arti di Zagabria, nel 2015 ha concluso il programma Bauhaus Lab, il programma post-master per il design e l’architettura alla Bauhaus Dessau, mentre attualmente sta preparando il lavoro finale al Dutch Art Institute.

Nevena Živić

La delicatezza e la raffinatezza sono ciò che caratterizza il lavoro di Carry-Lee Hent, che si presenta con una serie di acquerelli di piccolo formato in cui fa libero uso del colore aggiungendovi le sagome di uccelli in volo. Il ciclo è intitolato “Flying home” (Il volo verso casa, 2019-2020). L’artista, classe 1991, si è laureata in scenografia all’Accademia di Arti applicate di Fiume e ha finora collaborato a diversi spettacoli e lungometraggi in veste di assistente scenografo.

Nicol Načinović

Padronanza del materiale
La scultrice Nina Lekić, classe 1985, si è diplomata all’Accademia fiumana, mentre alla mostra collettiva si presenta con un ciclo di sculture nelle quali combina la pietra e il metallo. Le forme sono semplici e chiare e denotano sicurezza e padronanza del materiale e della modellazione scultorea. L’artista si è presentata a diverse mostre collettive e ha preso parte a numerosi laboratori e progetti artistici. Dal 2017 lavora come assistente nel campo della scultura all’Accademia fiumana.

Nella parte centrale alcune opere di Nina Lekić

Nicol Načinović, classe 1993, laureata all’Accademia di Arti applicate di Fiume, si presenta con il dipinto in tecnica mista “Manifesto I” (Manifest I, 2018). Ha iniziato a esporre nel 2014 e finora ha preso parte a numerose mostre collettive e rassegne artistiche.

Vedran Ružić

Musica e arte
Il musicista jazz e artista di Volosca Vedran Ružić, nato a Fiume nel 1986, si è diplomato nel 2018 all’Accademia fiumana, dopo aver concluso gli studi al Conservatorio jazz di Klagenfurt in Austria. Le sue opere sono spesso ispirate alla musica e viceversa, la sua musica è spesso ispirata all’arte. Questo è il caso anche con il “Trittico del direttore d’orchestra con la partitura per tre voci” (Dirigentski triptih notacije za troglasje, 2020), un riferimento al “silenzio” al quale tutti sono stati costretti con lo scoppio della pandemia da coronavirus.

Nevena Živić, classe 1990, propone un ciclo di dipinti in tecnica mista caratterizzati dall’uso di colori brillanti e da un gesto libero ed energico. L’artista si è diplomata all’Accademia fiumana e finora ha partecipato a diversi progetti artistici, dedicandosi occasionalmente anche al restauro. La mostra rimane in visione fino al 9 febbraio.

Facebook Commenti