«Canzonette fiumane»: una storia dimenticata

Annunciato il Festival dedicato al dialetto di Fiume, evento centrale della Settimana della Comunità degli Italiani

0
«Canzonette fiumane»: una storia dimenticata
Il Festival si terrà in piazza della Risoluzione fiumana. Foto: GORAN KOVAČIĆ\PIXSELL

Lunedì 13 giugno, nel capoluogo quarnerino verrà inaugurata la prima edizione di una nuova manifestazione musicale interamente dedicata al dialetto fiumano: il Festival “Canzonette fiumane… Ricordando” sarà al centro della Settimana della cultura fiumana promossa, come tradizione, dalla Comunità degli Italiani di Fiume in occasione della festa di San Vito, San Modesto e Santa Crescenzia e vedrà la partecipazione di una serie di cantanti e gruppi musicali di Fiume. L’obiettivo della manifestazione è quello di contribuire alla salvaguardia del dialetto fiumano valorizzando antiche canzoni popolari legate alla storia della città.

“Per noi fiumani è proprio il dialetto la nostra lingua madre”, ha esordito la presidente della CI di Fiume, Melita Sciucca, presentando il programma del Festival. “Fiume – ha proseguito – è una città particolare, le cui tradizioni vanno tutelate e tra queste anche il dialetto. Le ‘canzonette fiumane’, risalenti al periodo a cavallo fra Ottocento e Novecento, fanno parte di una storia della città ormai dimenticata, e che perciò va riportata alla luce. Vogliamo avvicinare questo patrimonio anche alla popolazione di maggioranza ed è per questo che organizziamo il Festival all’aperto, in Piazza della Risoluzione fiumana”. Il fine ultimo della manifestazione, ha concluso, è contribuire alla valorizzazione del dialetto fiumano affinché venga riconosciuto dal Ministero della Cultura e dei Media quale patrimonio culturale immateriale, come nel caso del dialetto istroveneto.
Alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione hanno partecipato anche la produttrice esecutiva del Festival, Jadranka Čubrić, il direttore e produttore musicale Aleksandar Valenčić e le cantanti Nevia Rigutto, Vivien Galletta e Tina Vukov, che saranno tra gli interpreti delle canzoni in programma insieme ai tenori Antonio Mozina e Aldo Racanè; al gruppo Bonaca; a Francesco Squarcia; Sandro Bastiančić; Alida Delcaro; Ivana Precetti Božičević ed Helena Labus Bačić; Martina Sanković Ivančić; Alba Nacinovich; Lovro Mirth; Mia Negovetić; la klapa Luka Rijeka; e il coro misto della CI di Fiume diretto da Ariana Bossi. Il programma della serata, con inizio alle ore 21, verrà condotto da Selina Sciucca e Lena Stojiljković.

Vivien Galletta, Nevia Rigutto, Jadranka Čubrić, Melita Sciucca, Aleksandar Valenčić e Tina Vukov.
Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

Il Festival “Canzonette fiumane… Ricordando” si terrà con il patrocinio della Città di Fiume. Gli sponsor del progetto sono la Regione litoraneo-montana, la Regione Friuli Venezia Giulia, l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste (grazie ai mezzi del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e dell’Ufficio per i diritti delle minoranze nazionali della Croazia). Il logo del Festival verrà realizzato dall’artista fiumano connazionale Bruno Paladin.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display