Anja Rumac: «I bambini sono il mio motore di vita»

L'insegnante di lingua inglese della SEI «Belvedere» di Fiume è stata insignita del premio annuale per il miglior docente, istituito dal Ministero croato dell’Istruzione e della Scienza

Anja Rumac

Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita. Lo disse Confucio e non possiamo che definirci d’accordo. In particolar modo se si tratta di un lavoro nobile e impegnativo come quello dell’insegnante. Ognuno di noi svolge il proprio mestiere in modo serio e disciplinato. E poi ci sono le eccellenze. Una di queste è Anja Rumac, insegnante di lingua inglese presso la SEI Belvedere di Fiume, fresca d’assegnazione del premio istituito per il secondo anno consecutivo dal Ministero dell’Istruzione e della Scienza, riservato ai migliori insegnanti delle istituzioni scolastiche in Croazia. Anja Rumac è stata premiata per il suo lavoro svolto fuori dall’orario di lavoro assieme a una sua collega. “Non sapevo nemmeno dell’esistenza di questo riconoscimento – ci racconta –. Poi in primavera una collega che lavora presso il Centro internazionale per le innovazioni nell’educazione mi ha proposto di candidarmi. Ho dato un’occhiata ai criteri del concorso e di primo acchito non ero troppo convinta, ma poi ho deciso di partecipare comunque. È da ormai 6 anni che assieme alla mia collega Sanja Jelenić Soldatić, titolare del progetto Matematički svijet (Il mondo della matematica) realizziamo dei programmi specifici che non esistono in nessun’altra parte del mondo, ovvero insegniamo la matematica bilingue. Visto che da anni mi occupo di ricerche sull’importanza del bilinguismo per lo sviluppo dei bambini, abbiamo deciso di unire queste due materie, appunto matematica e inglese, e d’illustrare il programma ai bambini dotati. Il programma è stato verificato anche dal Ministero competente e ora sta entrando pure nelle scuole”, spiega la nostra interlocutrice.

Ogni bambino ha un suo potenziale che deve venir scoperto. Di solito sono proprio gli insegnanti a captare per primi questa loro dote. “Abbiamo deciso di presentare questo programma fuori dall’ambito scuolastico e ci fa tanto piacere che lo stesso sia stato riconosciuto e lodato da Taisir Subhi Yamin, preside a livello mondiale del centro per i bambini dotati, precisamente del Centro internazionale delle innovazioni nell’educazione. Io sono preside del Centro a livello nazionale e sentire apprezzamenti sulle cose che stiamo facendo, fa immenso piacere. L’anno scorso ho deciso pertanto di applicare questo progetto anche presso la nostra scuola Belvedere. Purtroppo, a causa della pandemia non abbiamo potuto allargare il programma ad altre scuole. Tutte queste attività mi hanno aiutata a ottenere un maggior numero di punti al concorso. Sto facendo davvero tanto. Partecipo a varie educazioni a livello internazionale. Quest’anno avrei dovuto aderire anche alla conferenza internazionale per le innovazioni nell’educazione a Helsinki, che purtroppo è stata rimandata all’anno prossimo”, dice ancora Rumac, che non si è fermata neppure in periodo di lockdown, durante il quale ha preparato vari filmini per YouTube, che poi sono stati visti in quasi tutta la Croazia e per i quali è stata contattata da parecchi insegnanti, avendo le stesse preso spunto dai suoi lavori. Motivo per cui ora il premio ottenuto è ancora più valido.
“Il premio è stato per me davvero una grande soddisfazione perché i bambini sono la mia forza di vita. Sono loro che mettono in moto la mia creatività e la voglia di lavorare. Posso essere triste o avere dei problemi, ma quando entro in classe dimentico tutto. Questo è il mio mondo e gli alunni sono tutta la mia vita”, conclude soddisfatta Anja Rumac.

Facebook Commenti