Pinguente. Weekend all’insegna della sagra del tartufo estivo

Il tartufo nero

Oggi è domani (dalle 12 alle 21), 27 e 28 giugno, il nucleo storico di Pinguente ospiterà la prima edizione della sagra del tartufo nero di cui l’Istria e ricca, specie dopo le tante piogge di una primavera allungata a cui non eravamo abituati.
Generalmente, il tartufo estivo (scorzone) si distingue dagli altri tartufi perché ha un colore più scuro, tra il bruno e il nero ed è ricoperto di “venature” dure, in rilievo e più grandi del solito. Gli esemplari più grandi possono raggiungere la dimensione di una mela. È uno dei tartufi più comuni; a parte una breve pausa primaverile, si può trovare tutto l’anno anche in notevoli quantità, sotto querce, noccioli, pioppi, faggi e pini. Il profumo è leggero, un po’ terroso, fungino, aromatico e gradevole. Data la sua abbondanza non raggiunge mai prezzi del più pregiato tartufo bianco. In gastronomia grattato su carni rosse o fusi o tagliatelle è perfetto: a differenza del “bianco” in cucina può essere trattato termicamente…

Facebook Commenti