Olio d’oliva senza confini. Presentato a Parenzo il prodotto della cooperativa transfrontaliera

Foto: Robert Anic/PIXSELL

Un olio che abbatte i confini. La cooperativa agricola Maslinari Istre (Olivicoltori d’Istria) ha presentato a Parenzo il marchio di olio extra vergine d’oliva (EVO) “Konfin” che porta il marchio DOP. Gli olivicoltori istriani, sia dalla parte croata che da quella slovena hanno dato vita a una cooperativa transfrontaliera “Olivicoltori d’Istria” che ad oggi raggruppa 66 produttori. “Una grande sfida accettare l’incarico di presidente della cooperativa – ha detto Katja Gašparini -, ma anche un grande onore perché mi è stata data la possibilità di rappresentare 66 produttori in campo olivicolo, piccole e medie imprese a livello familiare. Il marchio “Konfin” ci dice in modo eloquente come noi olivicoltori abbiamo cancellato i confini e deciso di presentarci insieme sul mercato. Inoltre un valore aggiunto è il territorio, la posizione dell’Istria che si trova all’estremo nord del confine di coltivazione dell’ulivo e per questo dà risultati eccellenti, straordinari, come confermano i risultati che ottengono gli oli istriani in campo internazionale. L’Istria per il quinto anno è stata eletta migliore regione in campo olivicolo dalla guida di Flos Olei”, ha concluso Katja Gašparini. Quest’anno sono state raccolte 50 mila tonnellate di olive e prodotti 7mila litri di eccellente olio EVO.

Facebook Commenti