Montona. Teran e tartufo: decima edizione del Festival

Il tartufo protagonista a Montona. Foto: Dusko Marusic/PIXSELL

È un panorama mozzafiato quello che si vive da Montona in queste giornate d’autunno in cui la natura è una tavolozza di colori caldi e morbidi, arancione giallo, rosso, marrone e qualche puntino di verde. Oggi il borgo medioevale istriano è teatro della decima edizione del Festival del tartufo e del teran, popolarmente detto “Teta”. La manifestazione calamita a Montona i maggiori produttori di due eccellenze istriane. Il teran un vino rosso robusto che vanta una storia di 600 anni e che recentemente è stato oggetto di una lunga querelle con la Slovenia. Colore rosso intenso con sfumature violacee, inizialmente dal gusto di frutti di bosco con un retrogusto lievemente acidulo si accompagna a prosciutto e formaggi stagionati e a piatti elaborati a base di carne (sughi e arrosti) e selvaggina.
Il tartufo è quel quid in più che si dà al piatto, un tocco magico di profumo e sapore ideale per un primo piatto a base di fusi o tagliatelle. Tutto ciò lo si può gustare a Montona un borgo piccolo, ma caldo ospitale e intriso di tradizioni dove si respira Istria.

Facebook Commenti