L’olio d’oliva delle aree verdi andrà in omaggio

Oleandri, palme, pini, lauroceraso, olivi… Sì, anche l’olivo abbellisce le aree verdi cittadine. Probabilmente vi sarete chiesti chi poi ne avesse raccolto i frutti. Se ne occupa la municipalizzata Herculanea. Non che gli alberi d’olivo siano molti, una settantina in tutto, ma necessitano di tutte le cure del caso. Non si tratta quindi di una funzione puramente estetica, ma anche pratica. Insomma, se ne ricava l’olio. Quest’anno non tanto, considerato che la stagione è andata com’è andata e un po’ tutti si lamentano della scarsa resa. Appurato che il frutto non resta sull’albero, che fine fa l’olio? Viene regalato. L’Herculanea, infatti, lo confeziona in omaggi di fine anno. Inizialmente si era pensato di distribuire l’olio d’oliva alle scuole e agli asili del Polese, ma purtroppo la quantità non sarebbe bastata a soddisfare le esigenze, per cui si è optato per la soluzione degli omaggi. Al limite, mettendo a dimora altre piante…

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.