Il ritorno del «Wine Day»: oltre cinquemila visitatori

Primo grande evento regionale organizzato in tempo di Covid. Alla manifestazione hanno aderito 57 cantine di tutta l’Istria

Una delle cantine che hanno aderito all’evento

Ha avuto un grande successo la 21.esima edizione della manifestazione “Wine Day”, il primo evento organizzato a livello regionale dacché è scoppiata la pandemia e che dopo essere stato cancellato lo scorso anno, domenica ha visto l’adesione di oltre 5mila amanti del buon vino e delle passeggiate in natura.

 

La manifestazione ha visto l’adesione di 57 cantine che fanno capo a 6 cluster della penisola, ossia quello dell’Istria settentrionale, che ne ha raggruppato il maggior numero, quindi quelli del Parentino, del Rovignese, nonché dell’Istria centrale, orientale e meridionale. La manifestazione ha tenuto aperte le porte delle cantine vinicole dalle ore 10 alle 19 nel rispetto delle vigenti misure epidemiologiche. I visitatori avranno modo di assaggiare i vini più rinomati, dalla Malvasia istriana, al Terrano, al Moscato, al Merlot, al Cabernet Sauvignon e altri, molti dei quali premiati alle varie Rassegne del vino e apprezzati in tutto il mondo, come pure delle grappe aromatizzate. Considerate le misure anticontagio, le degustazioni sono state organizzate all’aperto, mentre il numero dei visitatori che hanno voluto visitare gli impianti di produzione e le stesse cantine è stato limitato a un massimo di 25 persone.

L’inaugurazione della manifestazione

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione dei vitivinicoltori “Vinistra” in collaborazione con l’Ente turistico regionale e il sostegno della Regione istriana. L’inaugurazione ufficiale è stata ospitata dalla cantina di Denis Bernobić di Marcovaz, nei pressi di Visignano, campione del salone del vino “Vinistra” di quest’anno per la Malvasia novella. Presenti il direttore dell’Ente turistico regionale Denis Ivošević, il presidente di “Vinistra” Nikola Benvenuti e l’assessore regionale al Turismo Nada Prodan Mraković, che hanno espresso grande soddisfazione per il “ritorno” della manifestazione, complimentandosi con il padrone di casa per il successo conseguito alla rassegna del vino. La manifestazione si svolge tradizionalmente l’ultima domenica di maggio e rappresenta un’anticipazione di “Vinistra”, che quest’anno è in programma a Parenzo dal 18 al 20 giugno prossimi, sempre all’aperto.

Facebook Commenti