Fiume. A Cantrida profumo di jamon pata negra

Nonostante l’emergenza sanitaria la passione per la gastronomia aiuta a superare paure e confini. La trattoria Ribica di Cantrida, locale cult di questo rione di Fiume capace di resistere a tutti i cambiamenti storici e cambiando proprietari ad evolversi e diventare un punto di riferimento per chi ama i piatti a base di pesce, ospiti nostrani, tanti italiani e altri turisti di passaggio. Questo fine settimana il locale di Robert Barbalić, ha cambiato registro con un weekend dedicato ai prodotti spagnoli, su tutti lo jamon, il prosciutto pata negra, giovane e di media stagionatura, come ci dice l’ospite iberico, alsaziano  che ci racconta dei vini da degustare, un bianco biologico e un merlot. Inevitabilmente si parla di calcio, del Rijeka e del Real Madrid. Sorride e ripete “Targeta roja, targeta roja, targeta roja”, a ricordare la truffa subita dalla squadra fiumana al Bernabeu, dove ci dice ha tagliato del prosciutto pata negra per dirigenti e giocatori del Real. Un prosciutto per il quale Fabio Capello, friulano di Pieris, disse fosse il migliore del mondo. Visto il tutto esaurito di venerdì e le prenotazioni per stasera e domani, il tecnico ha evidentemente ragione e gli ospiti hanno apprezzato. “Que viva España”…

Facebook Commenti