Vergarolla. 75 anni dopo: domani la commemorazione

Domani 18 agosto ricorre l’anniversario della strage di Vergarolla. Quest’anno ancor sempre nel segno della pandemia, ci sarà un’unica commemorazione a ricordo delle vittime: alla delegazione dell’Associazione Italiani di Pola e dell’Istria (i rappresentanti degli esuli da Pola), si uniranno quelle della Città di Pola, della Comunità degli Italiani polese e dell’Associazione degli antifascisti. I preparativi sono stati coordinati dal vicesindaco italiano, Bruno Cergnul. È stata inoltre annunciata la presenza del Console Generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini. L’agenda commemorativa prevede, come di consueto, la Santa messa in suffragio delle vittime con inizio alle 11. A celebrarla sarà il parroco del Duomo di Pola, don Rikardo Lekaj. Canterà il coro misto della Società artistico culturale “Lino Mariani” di Pola, diretto dal maestro Davide Circota, con l’accompagnamento all’organo di Sandro Vešligaj e la partecipazione della solista Vilma Grazia Žmak, mezzosoprano. Dopo la funzione, verranno deposte corone di fiori sul cippo a ricordo delle vittime, nel parco adiacente dedicato alle Vittime di Vergarolla. Anche per la cerimonia della posa delle corone di fiori si esibirà la corale mista della “Lino Mariani”. Renderà omaggio alle vittime di Vergarolla anche il Circolo di Cultura istro-veneta “Istria”, domani alle 19, presso il bar “Ai Sportivi” di Borgo San Mauro/Duino-Aurisina, in collaborazione con la Pro Loco “Mitreo”. In agenda interventi di Ezio Giuricin e Livio Dorigo.

Facebook Commenti