Valbandon: turista tedesco muore accoltellato

Il tratto di via Fasana dov’è avvenuto l’accoltellamento // Dusko Marusic/Pixsell

È finita in tragedia, purtroppo, un’aggressione avvenuta verso le 22.40 di martedì in via Fasana a Valbandon, ai danni di un 23.enne tedesco, Patric Bessinger, che dopo essere stato accoltellato è spirato all’Ospedale cittadino di Pola. Sulla gravissima vicenda la Questura mantiene ancora il massimo riserbo, considerando che nella giornata di ieri erano in corso intense indagini per far luce sul caso, e in attesa della conclusione delle stesse la Polizia mantiene le bocche cucite. Sta di fatto comunque che l’uomo sospettato dell’omicidio è un cittadino croato che non è residente nella zona e che al momento dell’aggressione aveva con sé un cane. È stato arrestato dalla Polizia 20 minuti dopo la mezzanotte nel campeggio Brioni a Puntisella. Il 23.enne tedesco, che si trovava in compagnia, in seguito all’aggressione ha cercato rifugio nel terrazzo del ristorante “Vila Lavanda” a Valbandon. Considerate le gravissime ferite riportate è stato soccorso d’urgenza e ricoverato all’Ospedale cittadino di Pola. Purtroppo, nonostante gli sforzi dei medici, è deceduto verso l’una e 45.
Una giovane ha raccontato al quotidiano Glas Istre di avere avuto a sua insaputa un contatto con il presunto omicida dopo che questi avrebbe commesso il crimine e prima che venisse arrestato. Il contatto sarebbe avvenuto all’ex Idroscalo. “Ero insieme a un’amica in un beach bar quando si è avvicinato il giovane e ci ha chiesto se avevamo una sigaretta. Al nostro no si è allontanato. In precedenza era in spiaggia con il cane che in un paio di circostanze è venuto da noi”, ha dichiarato la giovane che aveva fornito la stessa versione anche alla Polizia intervenuta sul posto. “Appena più tardi abbiamo saputo che colui che ci aveva avvicinato era indiziato di un crimine”.
Stando a voci ufficiose l’indiziato, che a quanto pare sarebbe di Zagabria e già dapprima noto alle forze dell’ordine, nel Beach bar delll’ex Idroscalo aveva maltrattato il gruppo dei tedeschi, i quali per evitare altre grane si erano allontanati dal posto dirigendosi verso l’abitato di Valbandon. Per loro sfortuna il presunto assassino li ha seguiti e in via Fasana ha accoltellato il 23.enne. In seguito, come succitato, sono riusciti a raggiungere il ristorante, dove lo sfortunato è stato soccorso in attesa dell’arrivo dell’autoambulanza.
Davvero un brutto episodio che certamente balzerà agli onori della cronaca in Germania provocando inevitabili ripercussioni su uno dei mercati di villeggiatura più importanti. E dire che la Questura sta promouovendo l’azione Stagione turistica sicura…

Facebook Commenti