Una pedana nel centro di piazza Foro

Lavori in corso per la Pista di ghiaccio

La pedana per la pista di ghiaccio in piazza Foro

Dicembre è alle porte e la città si prepara per le feste. Che tipo di feste saranno, dipende dal virus. Anche quest’anno la pandemia detterà legge in materia di arte, spettacolo, tradizioni e celebrazioni di fine anno. Difficile sperare nei veglioni di massa dopo le ultime raccomandazioni della Protezione civile. Ancora più difficile è sperare nei concerti rock serali come si faceva prima del 2020. Tuttavia ci sono attività che è possibile mantenere seguendo con scrupolo le disposizioni degli esperti. La pista di ghiaccio, tanto per cominciare. E le bancarelle del mercatino di Natale, a patto di tenerle disperse su una superficie più vasta del centro storico. Ma ecco che in piazza Foro è già stata collocata la pedana che sta per accogliere la pista di ghiaccio da 20 metri per 20, che negli anni passati (escluso il 2020) veniva sistemata in Carolina, a Veruda, ai Giardini eccetera. L’idea è di lasciare che i ragazzi si godano almeno un po’ di spirito natalizio, badando a tenerli a debita distanza e lasciarli entrare a gruppi ridotti. I minori di dodici anni potranno entrare senza green pass, gli altri dovranno esibire un documento a conferma di una delle tre condizioni: guariti, vaccinati oppure negativi. Una condizione, questa, di non poco intralcio per gli adolescenti, che pure amano pattinare sul ghiaccio e non certo meno dei bambini. Per il momento non vi sono altre modifiche al programma dell’Avvento a Pola. Le casette del Mercatino di Natale saranno 18 e verranno sistemate in gruppi di tre o quattro ai Giardini, in piazza Port’Aurea, al Foro, nel Parco Città di Graz e in piazza Dante Alighieri. Tutti gli spettacoli per l’infanzia, ma anche il resto dei programmi dell’Avvento si vanno dirottando al Parco Città di Graz, che con la sua superficie più vasta delle piazze pavimentate sembra più adatto a consentire l’obbligo del distanziamento fisico per il pubblico e per gli artisti.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.