Un ossimetro in uso gratuito ai contagiati da coronavirus

Lodevole campagna dell’iniziativa civica OXI che mette a disposizione delle persone risultate positive lo strumento che consente di monitorare il grado di ossigeno nel sangue

0
Un ossimetro in uso gratuito ai contagiati da coronavirus

In piena crisi epidemico-sanitaria ci sono anche coloro che agiscono nella lotta contro il coronavirus. L’iniziativa civica OXI di Pola, è una di quelle che dovrebbe assurgere da esempio per chiunque: mette a disposizione della cittadinanza, specificatamente di tutti i contagiati dal coronavirus, il servizio di noleggio gratuito degli ossimetri o saturimetri, strumenti salvavita che consentono di misurare e monitorare il grado di saturazione di ossigeno nel sangue.

 

”L’idea da noi messa in pratica – così la coordinatrice dell’iniziativa, Kristina Mirković – punta direttamente sulla prevenzione. Non appena una persona finisce per accertare di essere positiva al Covid, può rivolgersi a noi per ottenere in usufrutto un saturimetro. È uno strumento che permette di valutare la saturazione di ossigeno dell’emoglobina presente nel sangue arterioso periferico e contemporaneamente consente di misurare anche la frequenza cardiaca del paziente. Tale indice ematico riesce a farci scoprire con buon margine di anticipo i primi segnali di scarsa funzionalità respiratoria nell’individuo colpito dal coronavirus. In altre parole, fa scoprire per tempo debito il rischio di sviluppare polmoniti quando i valori della saturazione iniziano a scendere al di sotto del 95 per cento. L’utilità di questo presidio è talmente elevata che riteniamo un peccato non vederlo meglio utilizzato nelle corsie ospedaliere. Eppure si tratta di uno strumento semplice da utilizzare, si può acquistare anche in farmacia, può essere impiegato con facilità in ambito casalingo e non solo medico e ospedaliero. Inoltre, è cosa risaputa, che la misurazione della saturazione di ossigeno con il saturimetro è una metodica non invasiva e completamente indolore, e che pertanto lo strumento può essere utilizzato su qualsiasi tipo di paziente, inclusi neonati, bambini e anziani”.

Si apprende che il fatto di valutare la funzionalità generale del paziente Covid, di poter monitorare gli sviluppi della malattia, infonde un’evidente sensazione di sicurezza al punto che la quarantina di strumenti procurati dall’Iniziativa OXI di Pola viene costantemente richiesta. Una decina di volontari li stanno distribuendo in tutta la città, anche con consegne a domicilio che hanno già raggiunto Dignano, Barbana, Valle, Albona, Rovigno, a seconda della richiesta, mentre è in piano di estendere gli aiuti pure a Zagabria. Tale è la richiesta che, come confermato dagli attivisti Kristina Mirković e Boris Stermotić, sono stati ordinati altri 20 strumenti per venire incontro a ulteriori contagiati dal Covid-19. Tutti coloro che si ritrovano in mano la carta attestante la positività al tampone possono rivolgersi al numero di cellulare 098 9828686, per il noleggio gratuito dell’ossimetro della OXI.

L’iniziativa civica è pronta a fare anche di più: gli ossimetri acquistati dagli stessi cittadini coinvolti e mediante finanziamenti derivanti da donazioni, verranno regalati alle istituzioni che si occupano di assistenza agli anziani, disabili e infermi, quando l’epidemia di coronavirus si sarà placata. L’intenzione attuale è quella di riuscire a disporre di almeno una centinaio di ossimetri anche per divulgare un’idea di fondo: il coronavirus non va combattuto ragionando in merito al numero dei contagiati e deceduti, dividendo le persone negli schieramenti dei vax e dei no vax, ma pensando a come cercare di aiutare i contagiati e a salvare quante più vite umane. Gli attivisti di OXI, hanno fatto tesoro di questa possibilità di monitoraggio preventivo della malattia, da esperienze e ricerche in campo medico-sanitario compiute da altri Paesi e pertanto hanno avviato una distribuzione degli strumenti eseguita porta a porta nella piena osservanza delle misure di contenimento epidemico. Il fatto di avere scoperto un abbassamento sospetto della saturazione d’ossigeno del sangue, ha già comportato la salvezza in extremis di persone che stavano per sviluppare un quadro clinico con decorso aggravato della malattia da coronavirus.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display