Un catamarano per il trasporto passeggeri

Il natante, costruito dalla Tehnomont, rientra nell’ambito del progetto «Nuova veste per le Brioni»

0
Un catamarano per il trasporto passeggeri

Le straordinarie bellezze dell’Arcipelago delle Brioni sono state di recente riconosciute e premiate da uno dei più importanti enti impegnati a livello mondiale nella conservazione degli ambienti marini, il Marine Conservation Institute. Il Parco nazionale ha ottenuto il Blue Park Award, un premio assegnato per la prima volta in Croazia e riconosciuto agli alti livelli di protezione dell’ecosistema marino raggiunti dall’Ente Parco responsabile della gestione delle isole. Un premio che il direttore del Parco ha voluto dedicare a tutti i dipendenti, ai collaboratori e a chiunque abbia contribuito con il proprio impegno alla protezione dell’habitat naturale dell’arcipelago. Un impegno senza precedenti, che parte proprio dalla tutela dell’ambiente, senza però dimenticare la valorizzazione dei vecchi edifici e il ripensamento dell’intera offerta turistica. Qualche anno fa infatti, l’Ente Parco aveva promosso un singolare progetto di rilancio del Parco Nazionale. Cestinata l’idea di creare o trasformare le Brioni in un complesso turistico di lusso, i responsabili del Parco hanno optato proprio per un rilancio eco-sostenibile delle isole. Un rilancio che è stato riconosciuto non soltanto dal governo, ma anche dall’Unione europea. Entrambi hanno quindi deciso di sostenere l’iniziativa dell’Ente Parco, denominata “Nuova veste per le Brioni”. Iniziativa grazie alla quale il Parco è riuscito non soltanto a proteggere l’ecosistema marino, ma anche a promuovere nuovi prodotti turistici e nuovi contenuti educativi. Sono stati inoltre pensati nuovi percorsi dedicati alla presentazione delle specificità idrogeologiche delle Brioni e molto altro ancora. Grazie al progetto di rilancio del Parco è stato poi possibile recuperare i vecchi edifici e le strutture militari dismesse dell’Isola di Brioni Minori, che presto sarà aperta completamente al pubblico. O perlomeno questo è quanto sperano i vertici dell’Ente, che proprio in questi giorni di festa hanno aggiunto un altro fondamentale tassello al processo di crescita del Parco, al quale è stato consegnato un nuovo battello per il trasporto dei passeggeri. Il natante, battezzato con il nome di “Mali Brijun” (Brioni Minore), è stato costruito nel cantiere della polese “Tehnomont”. Si tratta di un catamarano capace di trasportare fino a 150 persone. Il natante ha una lunghezza di 21,85 metri, una larghezza di 9 metri e un sistema di propulsione ibrida (elettrica e diesel). “I battelli sono una componente indispensabile e importantissima per il Parco poiché senza di essi nessun visitatore potrebbe mettere piede sulle isole”, ha commentato il direttore dell’Ente Parco, Marno Milotić, sottolineando poi che il nuovo battello fungerà da mezzo di trasporto e di collegamento tra l’isola principale dell’arcipelago e l’isola di Brioni Minore. Il direttore si è successivamente congratulato con tutti i responsabili del Parco nazionale che hanno lavorato all’iniziativa e, naturalmente, con i vertici, i progettisti e i dipendenti della Tehnomont, che in soli due anni (dalla firma del contratto avvenuta nel mese di dicembre del 2019) sono riusciti a ultimare e consegnare il natante, il cui costo è pari a 15,4 milioni di kune.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display