Sulle strade dell’Istria si corre troppo veloce

Un cittadino italiano è stato fermato vicino all’area di sosta Mondelebotte mentre stava sfrecciando a 184 chilometri all’ora sull’Ipsilon

Ennesimo tragico fine settimana lungo le arterie regionali, nonostante il numero relativamente limitato di incidenti stradali. Nei 13 scontri finiti su taccuino della Polstrada, si registrano un decesso e quattro feriti leggeri, mentre in 8 casi si sono avuti danni materiali alle vetture. Dei conducenti coinvolti negli stessi, due sono risultati positivi all’esame alcolemico, mentre la velocità eccessiva è stata la causa di 6 incidenti.
Nel weekend la Stradale ha registrato 341 infrazioni, dovute per la maggior parte alla velocità sostenuta (152), alla guida parlando con il telefonino (42), al mancato uso della cintura di sicurezza (36), alla guida in stato etilico (18), al sorpasso azzardato (16), alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (3) ecc. Complessivamente sono stati controllati 618 veicoli: di questi, 6 sono stati esclusi dal traffico, mentre a 25 conducenti è stata ritirata la patente. Sabato scorso, come annunciato, la Polizia dalle 9 alle 13 ha messo in atto un’azione preventivo repressiva, finalizzata al controllo dei limiti di velocità. Nel corso dell’iniziativa sono state evidenziate 85 trasgressioni, di cui 65 appunto per la velocità eccessiva. Il limite massimo è stato evidenziato sull’Ipsilon istriana presso l’area di sosta Mondelebotte, dove un 45.enne cittadino italiano è stato sorpreso mentre stava viaggiando alla velocità di 184 km/h. L’uomo è stato punito con una multa di 7.500 kune, nonché con il divieto di transito in Croazia per il periodo di un mese. Inoltre, verso le 21.55 di sabato, sulla Lupogliano – Pinguente presso l’abitato di Prazzari, è stato fermato un 57.enne al volante di una Fiat con targhe polesi. Nel corso del controllo all’automobilista è stato rinscontrato un tasso d’alcol nel sangue pari a ben 3,27 g/l. Ovviamente è stato escluso dal traffico, dovrà pagare una multa di 11.000 kune, e inoltre gli è stata ritirata la patente per il periodo di tre mesi.

Facebook Commenti