Stagione turistica chiusa. Inizia quella dei lavori

A Medolino riaprono i cantieri delle opere infrastrutturali e di manutenzione temporaneamente sospesi nei mesi della villeggiatura. Gli interventi sono milionari

Lavori al cimitero

Dopo una stagione turistica di notevole successo, il Comune di Medolino proclama ora l’avvento della stagione della manutenzione e dei grossi interventi edili-infrastrutturali. Lo fa, pur ospitando in casa gli ultimi villeggianti. Due grandi progettazioni sono in procinto di ultimazione, una volta trascorso il periodo di “rallentamento” estivo. Una di queste è la costruzione della nuova strada regionale a doppio senso da Munida a Katikulić, per un tratto lungo 526 metri e con un metro e mezzo di marciapiede da ambo i lati. Come segnalato dall’assessore per le imprese comunali e affari patrimoniali, Zoran Peruško, gli appaltatori dell’impresa Cesta s.r.l. hanno, intanto, tirato un sospiro di sollievo perché le prime precipitazioni autunnali, fortunatamente scarse, non hanno messo in crisi la costruzione del nuovo bacino di ritenzione, che ha già assorbito le non abbondanti acque meteoriche, permettendo alle manovre edili di procedere con tranquillità. L’impresa del valore di 3,5 milioni di kune (IVA esclusa) costituisce l’inizio della soluzione del problema della riorganizzazione della rete stradale in questa parte di abitato, studiata in maniera tale da evitare ingorghi e prevedere il dirottamento del traffico dal centro di Medolino. Nel contempo, ossia… strada facendo, oltre a completare la costruzione della rete infrastrutturale per lo smaltimento dell’acqua piovana, in zona è stata collocata l’illuminazione a led (fissati in tutto 20 pali), mentre la rete di rifornimento idrico e la canalizzazione erano state costruite ancora nel 2018. La seconda grande impresa in dirittura d’arrivo a Medolino è quella dell’ampliamento del Cimitero comunale, che da tempo non è più in grado di fare fronte alle necessità degli abitanti del luogo. La nuova ala del camposanto in fase di rifinitura a opera della ditta “Vladimir Gortan”, di Pisino, procurerà 408 nuovi posti di sepoltura, per un investimento complessivo di 3,3 milioni di kune (IVA compresa). Su una superficie cimiteriale di ulteriori 1.134 metri quadrati sono state costruite 72 tombe con un posto di sepoltura, altre 51 con sei posti d’inumazione e il colombario con 30 loculi. Il progetto di ampliamento dello storico cimitero porta la firma della ditta “Casa Domani”.

Zoran Peruško

Le attività di ottobre

Il mese di ottobre porterà a Medolino tutta una serie di ulteriori interventi infrastrutturali in procinto di decollo. Inizieranno i lavori di ampliamento della carreggiata principale d’ingresso all’abitato di Vintian, per un costo di 550mila kune, mentre vedranno la loro continuazione i lavori in via SAD, dopo che è stata appena costruita a nuovo la rete di canalizzazione per un valore di 600mila kune. Sempre a inizio mese si avrà l’avvio della costruzione della rete, del collettore e delle condotte fognarie a gravità nell’abitato di Burle, precisamente da Siga a Mucalba, ad opera della TGT Adriatic. L’impresa comunale Albanež è riuscita a procurare i finanziamenti indispensabili, assegnati in parte anche dal Municipio. Il collegamento alla canalizzazione per dotare di allacciamento ulteriori domicili di Medolino ovest costerà 1,5 milioni di kune (IVA esclusa). Verranno costruiti in tutto 758 metri d’infrastruttura, con la sovrintendenza edile dell’impresa polese Cardo&Decumanus. Durante i lavori saranno perennemente presenti gli archeologi della ditta ARHEO-TIM di Pola. La loro vigilanza sarà strategica, trattandosi di una zona che ha regalato un’infinità di reperti storici di inestimabile valore, attinti da necropoli preistoriche ed antiche. Se le tracce del passato non intralceranno gli interventi infrastrutturali, tutto dovrebbe arrivare a compimento entro la fine dell’anno.

Presto al via l’ampliamento della viabile

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.