Sgominata baby gang autrice di furti, borseggi e atti vandalici

La banda era composta da cinque ragazzi e due ragazze: agivano in coppia o in gruppo di tre membri

La sede della Questura istriana

Sgominata dal Commissariato di Polizia una vera e propria gang di giovanissimi ritenuta responsabile di una serie di furti commessi ai danni di esercizi commerciali e di automobili, oltre a borseggi e atti vandalici. Complessivamente è stata fatta luce su 12 furti commessi dalla baby gang tra ottobre e i primi giorni di dicembre. Furti che, stando alla Questura, sarebbero stati messi a segno da un gruppo di minorenni composto da due ragazze e cinque ragazzi, che non colpivano mai tutti assieme, ma suddivisi in gruppi più piccoli composti da due o al massimo tre membri della banda.

 

Denaro, sigarette, alcolici…

Il primo dei 12 furti commessi dalla gang risale alla metà dello scorso mese di ottobre, quando dal magazzino di un negozio di via Radić sono riusciti a rubare diverse bottiglie di alcolici e di bevande energetiche. Nel corso di novembre, la baby gang ha invece preso di mira un locale di via Tomasini, “visitato” per ben tre volte, dal quale sono riusciti, ogni volta, a rubare del denaro e numerose bottiglie di alcolici. Il danno provocato al titolare dell’esercizio commerciale – un 44.enne – ammonterebbe ad alcune migliaia di kune. Sempre in via Tomasini, la banda di minorenni ha svaligiato anche un’edicola, dalla quale hanno sottratto del denaro e diverse stecche di sigarette. Il valore della refurtiva sottratta ammonta a diverse migliaia di kune. Nel corso di novembre, i giovani ladri hanno preso di mira pure un’automobile – una Mazda proprietà di un 28.enne – dal cui interno hanno rubato una borsa contenente alcune attrezzature sportive e i documenti del giovane. E non è tutto. La banda ha infatti colpito anche una panetteria di via Koch, dalla quale hanno fatto sparire dei dolci e diverse bevande. I giovanissimi, ma evidentemente esperti ladri, hanno “visitato” due volte anche un negozio di via degli Statuti vecchi, dove hanno rubato alcune stecche di sigarette.

Vittime distratte

Per quanto riguarda i borseggi, la baby gang ha colpito in via Gaj, dove approfittando della disattenzione di un 55.enne, hanno sottratto dalla sua borsa un cellulare e il portafogli. Il fatto è accaduto i primi di ottobre. I primi di novembre, invece, il gruppo di piccoli delinquenti ha rubato addirittura una Renault Megan targata Pola. L’auto, era stata lasciata parcheggiata (aperta e con le chiavi inserite nel quadro) in via Palazzine. Una situazione troppo ghiotta per i ladri, che dopo averla rubata e utilizzata per una giornata intera, hanno abbandonato l’auto il giorno successivo nei pressi del centro commerciale di via delle Brigate d’Oltremare. Infine, l’ultimo furto commesso dalla banda risale alla metà di novembre. Il colpo è stato messo a segno in una ludoteca di via San Policarpo dove, dopo avere distrutto alcune installazioni luminose, hanno rubato diverse luci led. Tutti i componenti della banda sono stati rintracciati e denunciati a piede libero.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.