Rivoluzione del traffico attorno all’Arena

In corso l’opera d’allestimento della segnaletica verticale e il tracciamento di quella orizzontale. Presto novità anche per i parcheggi

0
Rivoluzione del traffico attorno all’Arena
Traffico a senso unico e posteggi sulla carrggiata. Foto: ARLETTA FONIO GRUBIŠA

Mentre l’estate si sta incamminando verso i mesi balneari di punta, il traffico, la ressa stroppiano in centrocittà e l’Anfiteatro ha cominciato a ospitare i suoi primi eventi della stagione culturale 2022, dal Municipio hanno commissionato una vera e propria rivoluzione delle modalità di movimento veicolare proprio attorno e “drio la Rena”. Allo scopo di rendere più sicuro e scorrevole il traffico nella zona storica del Comitato di quartiere Arena, ieri è iniziata, “in situ”, una totale riscrittura delle regole stradali, con relativo, parziale arresto del traffico ad opera delle maestranze e degli automezzi della Pula Parking, scese in campo per dare largo spazio all’opera di allestimento della segnaletica verticale e di tracciamento di quella orizzontale, che come prestabilito privilegeranno gli spostamenti a senso unico. Ancor prima che entri in vigore il nuovo regime di movimento su quattro ruote più limitativo e unilaterale rispetto a prima, bisogna già fare grande attenzione a tutta una serie di “posti di blocco”, che l’impresa pubblica sta aprendo in questi giorni, spostandosi da una via all’altra mano a mano che viene completata ciascuna fase d’intervento. Tutto è partito ieri mattina, da via Scalieri salendo su verso via Croazia, per poi cominciare la trasformazione di via Varaždin che passa a fianco della Chiesa di Sant’Antonio, in strada a senso unico. I contenitori di vernice da segnaletica stradale si sono poi spostati in via Faveria perché anche il suo tratto che parte da piazza Drio la Rena e s’interseca con via Scalier sarà a senso unico. La lista dei tratti di strada e vicoli a senso obbligatorio in una sola direzione è davvero lunga con tanto di paletti protettivi da conficcare e passaggi pedonali da disegnare per renderli ben visibili ai passanti. Qui inclusa nel piano d’intervento una parte di via Croazia che va da via Stiglich a via Varaždin, il Vicolo di Rozzo compreso tra via Tesla a via Scalier; la diramazione tra via Pisino nel tratto che si ricollega a via Faveria; parte di via Tesla da via Scalier a via Parenzo che ha sbocco nelle immediate vicinanze dell’anfiteatro; via Gočanska da via Tesla a via Motika, nonché via dei Gladiatori da Clivo dei gladiatori alla via della scaletta. La Città invita i cittadini a portare pazienza fino alla conclusione dei lavori e ad attenersi al subentrante regime di traffico.

Novità per i posteggi
Ancor prima di procedere con questi cambiamenti nella regolamentazione del traffico, la città aveva annunciato i propositi di introdurre novità anche per quanto concerne i posteggi nel centro allargato cittadino, che comprende pure l’area rionale dell’Arena. Tanto di regole in procinto di essere riscritte dovrebbero condurre alla moltiplicazione degli stalli a pagamento, voluti dalla Città a causa dell’enorme richiesta di posti macchina gratuiti per cui la soluzione del problema va individuata proprio nell’estensione delle aree a regime di pagamento. Si ritiene che così verrebbe facilitata l’individuazione di un posteggio da parte dei cittadini residenti anche nella zona critica attorno all’Arena, mediante applicazione di un tariffario mensile “privilegiato”, ossia a costo modico (ancora da definire). La novità sarà rappresentata dall’introduzione di zone di parcheggio “holders only”, riservate esclusivamente ai residenti, tanto che nessun altro potrà sistemarsi gratuitamente. Oltre che per la Riva, i parcheggi di Campo Marzio 1 e 2 l’acquisto di abbonamenti mensili sarà reso possibile per tutti coloro che vorranno sistemarsi nei posti previsti in via Gabriele Emo, proprio in zona Arena.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display