Pulapromet mette in strada 12 bus di ultima generazione

Saranno in servizio a partire da giugno

I bus saranno a gas naturale compresso

Dodici nuovi autobus firmati Iveco entreranno a far parte a giugno della “flotta” della Pulapromet. L’azienda per i trasporti pubblici comunica infatti che i veicoli in questione stanno per essere ultimati e che le saranno consegnati verso la metà di giugno. I pullman in arrivo, a gas naturale compresso, una volta a Pola daranno l’avvio alla modernizzazione della rete dei trasporti pubblici. Oltre a garantire una mobilità sicura, efficiente e confortevole, offriranno sostenibilità, per il carburante che li alimenterà, appunto il GNC. Nella zona industriale di Siana è in via di costruzione il distributore per il gas naturale compresso; l’impianto sta sorgendo sulle ceneri di quello smantellato per la produzione del cosiddetto gas cittadino.
L’acquisto dei 12 nuovi autobus a GNC, il cui costo complessivo è di 16,8 milioni di kune, si è reso possibile con meccanismo ITU (che è uno strumento pensato dall’UE e dal Ministero per lo sviluppo regionale destinato alle aree urbane), tanto che l’80 per cento dei mezzi per i contratti stipulati con le autonomie locali è denaro europeo. I bus Iveco saranno distribuiti dalla Autobusi d.o.o. di Zagabria.
I pullman Iveco per la Pulapromet avranno in sei casi il piano ribassato e tre porte; gli altri sei bus saranno dotati invece di un piano semiribassato e di due porte. Tutti e dodici avranno una lunghezza di 12 metri. La Pulapromet ha fatto sapere che i nuovi pullman verranno usati nelle tratte urbane e suburbane, tanto che a favorirne saranno anche la Città di Dignano e i Comuni di Fasana, Lisignano e Medolino.

Facebook Commenti