Pulapromet. In arrivo quattro midibus GNC

I nuovi mezzi che saranno in circolazione entro il 21 gennaio vanno a ringiovanire ulteriormente il parco macchine della società

0
Pulapromet. In arrivo quattro midibus GNC

Sono in via di rifinitura a Zagabria, arriveranno a Pola il 14 gennaio e saranno in circolazione in città entro il 21. Si parla dei quattro midibus a gas naturale compresso (GNC) del fornitore “Autobus”, concessionario esclusivo per i bus IVECO, scelti appositamente per i tragitti più esigenti (strade strette e incroci numerosi). I mezzi in arrivo vanno a ringiovanire ulteriormente il parco macchine della società per i trasporti pubblici Pulapromet. Saranno in circolazione sulle linee della tratta urbana che attraversano il rione di Castagner per le ridotte dimensioni delle carreggiate e il grande numero di intersezioni stradali. Per averli, la Società ha partecipato a un bando del Ministero per i Trasporti del valore di 365 milioni di kune, in prevalenza a fondo perduto. A dire il vero non ne avrebbe avuto il diritto per la già bassissima età media del parco circolante: i mezzi pubblici della Pulapromet sono di nuova produzione per oltre l’89 per cento delle unità, mentre la soglia di ammissione per accedere al bando è stata fissata all’80 per cento. Al Ministero hanno chiuso un occhio per il valore ridotto dell’investimento e la tipologia particolare dei bus che vanno a servire una linea di fatto esigente in termini di rete viaria.

 

Come ci ricorda il direttore Igor Škatar, la Pulapromet ha realizzato circa 70 milioni di investimenti europei e nazionali in mezzi e impianti (distributore del metano) e altri 10 milioni di incentivi solo nazionali in mezzi pubblici, che fanno complessivamente 80 milioni entrati in azienda in soli tre anni. Il contributo della Commissione europea e del governo croato ammonta di norma all’85 per cento dei fondi, mentre la parte restante (il 15 per cento) viene assicurata dall’azienda e dagli enti locali che la gestiscono. In altre parole, gran parte del denaro investito nei trasporti pubblici urbani è bello e regalato e per averlo la società non ha avuto altri obblighi se non un elevato livello di qualità nell’europrogettazione e un’altrettanto valida rendicontazione a fine progetto. Il valore dei quattro midi bus in arrivo è di 9.611.896,25 kune, di cui circa 6,5 sono soldi che l’Unione europea ha stanziato dal Programma di Coesione e concorrenza. All’arrivo degli autobus a Pola, la Pulapromet avrà in circolazione 36 autobus a bassa emissione di CO2, tutti di età inferiore ai tre anni.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display