Pola. Via Rizzi, traffico più snello con due rotatorie

La prima sarà costruita all’incrocio con la circonvallazione, la seconda all’altezza di via Voltić

L’incrocio tra la circonvallazione e via Rizzi

Continua la saga delle rotatorie in costruzione da un capo all’altro della città. Ora tocca all’incrocio tra le vie Rizzi e la circonvallazione (via delle Brigate d’Oltremare), crocevia di vitale importanza per tutta una serie di rioni urbani e suburbani come Monteparadiso, Porto Veruda e Dolinka, ma di altrettanto vitale importanza per tutta la viabilità urbana e in particolare per i movimenti del traffico tra Siana e le zone costiere turistiche di Verudella e Saccorgiana. Finita con somma soddisfazione dei residenti la piccola isola rotazionale tra Monteparadiso e Veruda in cui convergono le vie Rizzi e Radić all’altezza del Seminario cattolico “Redemptoris Mater”, via Rizzi attende ancora la costruzione di altre due rotatorie in altrettanti punti focali della viabilità per le aree meridionali del perimetro urbano: l’incrocio con la via Voltić nel cuore del rione di Monteparadiso, spesso teatro di incidenti stradali per mancato rispetto del diritto di precedenza, e naturalmente l’incrocio con via delle Brigate d’Oltremare esterno al centro abitato del rione.
Regime di circolazione provvisorio
Si parte da quest’ultima dove in questi giorni il cantiere sarà cinto di barriere protettive e dotato di indicazioni stradali per le deviazioni di percorso da seguire scrupolosamente per evitare di incappare in situazioni pericolose. Il cantiere è stato appaltato al costruttore locale Cesta Pula nel quadro del Programma comunale di manutenzione straordinaria della rete stradale, recentemente aggiornato in sede di Consiglio municipale e foraggiato con una decina di milioni di kune in più rispetto al Preventivo. Per completare l’opera, il costruttore ha chiamato a raccolta anche una serie di subappaltatori che si occuperanno di installazione dei pali dell’illuminazione pubblica (Vintijan) e del corredo delle insegne stradali (Pula Parking). Oltre l’incrocio in sé, l’opera interessa le due carreggiate stradali che vi convergono, i rilevativi marciapiedi e un filare di sette pali della pubblica illuminazione. Il manto stradale di Via delle Brigate d’oltremare sarà ricostruito per una lunghezza pari a un quarto di chilometro verso l’incrocio successivo in direzione di Valsabbion, o meglio, di Verudella. Il valore dell’opera ammonta a 1,63 milioni di kune. Confidando nel bel tempo, i lavori potrebbero terminare entro la fine di novembre, e fino ad allora gli automobilisti dovranno osservare il regime di circolazione provvisorio in due fasi distinte a seconda delle necessità e del progresso dei lavori in cantiere. Per il momento via Rizzi rimarrà chiusa al traffico per cui occorrerà evitarla passando per le vie Voltić e Palisa. In via delle Brigate d’Oltremare invece, la circolazione sarà consentita a intermittenza nelle due direzione di marcia, secondo le indicazioni dei semafori.
Monteparadiso: interventi vari
Ma non basta ancora. Nel giro di una decina di giorni, la Città di Pola e il suo Dipartimento per l’edilizia daranno il via anche alla riqualifica dell’incrocio tra le vie Rizzi e Voltić nel rione di Monteparadiso, con la costruzione di un’isola rotazionale più piccolina, delle tre uscite stradali, di due fermate dell’autobus, di una nuova rete di canali di drenaggio per le acque meteoriche e di un nuovo impianto di illuminazione pubblica. Per realizzare l’opera occorrerà rifare o sostituire parte delle infrastrutture sotterranee, per cui il costo dell’opera sale a 6,25 milioni di kune. Anche in questo caso l’appalto è andato al costruttore locale Cesta, che per finire i lavori avrà 150 giorni di tempo. La Città di Pola e il suo Dipartimento per l’Edilizia invitano i residenti a portare pazienza per eventuali disagi nel traffico, ma anche a osservare scrupolosamente le indicazioni stradali provvisorie che interesseranno i due cantieri.

Facebook Commenti