Pola. Un arresto da film

Lungo elenco di reati per un 21.enne di Visinada

Una vera e propria scena da film d’azione, quella verificatasi a Montegrande, dove poco dopo le 12 di venerdì scorso una pattuglia della Polizia ha adocchiato nei pressi dell’incrocio tra via Dignano e via Cherso una BMW 318i sospetta. Gli agenti hanno quindi segnalato all’auto che li precedeva di fermarsi. Ma l’automobilista, un ragazzo di 21 anni di Visinada, invece di fermarsi ha dato gas. A questo punto è scattato l’inseguimento, con tanto di sirene e lampeggianti accesi. A un certo punto, consapevole del fatto che non sarebbe riuscito a scappare, il ragazzo ha deciso di fermarsi. Gli agenti lo hanno immediatamente arrestato. Dai successivi controlli, gli uomini del Commissariato polese hanno scoperto che la BMW non era registrata. Come se non bastasse, il giovane aveva montato sull’auto targhe appartenenti a un altro veicolo. Inoltre, il 21.enne non avrebbe mai superato l’esame di guida. Sottoposto al test antidroga, il ragazzo è risultato anche positivo al THC. Gli agenti hanno quindi perquisito il veicolo. Al suo interno sono stati trovati 48,9 grammi di marijuana e un’arma da taglio, precisamente un coltello. Il giovane è stato quindi portato dinanzi al giudice per le trasgressioni, che lo ha punito con 7 giorni di reclusione per non essersi fermato all’alt degli agenti e per guida sotto gli effetti di droghe. Una volta uscito di prigione, il 21.enne dovrà affrontare il processo per falsificazione di documenti.

Facebook Commenti