Pola. Linguaggio dell’odio: svastiche a Castagner

Vandalismo nella notte nelle vie Stanković e Stiglich. Preso di mira anche un agente della Stradale. La condanna del sindaco Filip Zoričić

0
Pola. Linguaggio dell’odio: svastiche a Castagner

La Polizia sta indagando per far piena luce sull’atto vandalico commesso molto probabilmente nella notte tra mercoledì e giovedì nel rione di Castagner. Per la precisione, uno o più ignoti hanno imbrattato con bombolette spray diversi stabili con slogan nazisti recanti pure degli errori di scrittura tipo Hitler Jugen (manca la d finale) e croci uncinate. Scritte d’odio anche nei confronti della Polizia e di un agente della Stradale in particolare. Le forze dell’ordine sono state avvertite verso le 9.30 di ieri. Stando alla Questura, il sopralluogo è stato espletato immediatamente e durante lo stesso è stato appurato che degli sconosciuti hanno imbrattato diverse facciate (sinora non è stato accertato il numero esatto), nelle vie Stanković e Stiglich. I danni materiali arrecati dai vandali sinora non sono stati accertati. Il fatto che sia stato preso di mira un agente della Polstrada in particolare potrebbe aiutare gli inquirenti durante le indagini per risalire agli autori dell’insano gesto. Gesto condannato ieri pure dal sindaco Zoričić: “Questi ‘eroi’ anonimi dimostrano di vivere nell’illusione del passato e di un’idea tramontata che non voleva del bene né alle persone, né al popolo”, ha detto il primo cittadino. Nel pomeriggio le scritte erano già state rimosse su.

… poi rimossa

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display