Pola. Fuochi all’aperto: serve il nullaosta dei pompieri

Quest’anno le richieste d’autorizzazione potranno essere effettuate soltanto per via telefonica contattando il Comando dei Vigili di Pola

Dal primo novembre è nuovamente possibile accendere fuochi all’aperto e bruciare potature e altri scarti di origine vegetale seguendo le modalità e tutte le misure di sicurezza previste. L’informazione è stata rilasciata in questi giorni dal Comando dei Vigili del fuoco di Pola, l’unico ente della Bassa Istria autorizzato al rilascio dei permessi. A causa dell’attuale situazione epidemiologica, quest’anno, le richieste d’autorizzazione per l’accensione di fuochi all’aperto potranno essere effettuate soltanto tramite telefono. Chiunque abbia la necessità di bruciare potature e altri scarti vegetali è quindi pregato di contattare il Comando dei Vigili del fuoco al numero di telefono 535 812 tutti i giorni feriali dalle ore 8 alle 15. Le autorizzazioni rilasciate manterranno la loro validità per i due giorni successivi. Come già sottolineato in precedenza, la persona a cui viene rilasciata l’autorizzazione è obbligata a seguire tutte le modalità e le misure di sicurezza previste dalla legge, che in primo luogo prevedono che gli abbruciamenti siano fatti in assenza di vento e che i residui da bruciare siano raccolti in piccoli cumuli e in spazi ripuliti e isolati da vegetazione e residui infiammabili. Inoltre, sul posto devono essere sempre presenti almeno due persone adulte, tenute a portare con sé tutto il necessario per intervenire in caso di eventuale principio di incendio. Dal Comando cittadino dei Vigili del fuoco ricordano che è assolutamente vietato bruciare pneumatici o altri oggetti e materiali di gomma e plastica. Naturalmente, il fuoco non va mai lasciato incustodito. È altresì obbligatorio spegnere tutte le braci una volta finito di bruciare le potature e le sterpaglie. Nel caso in cui dovesse scoppiare un incendio, la responsabilità sarà imputata alla persona cui è stata rilasciata l’autorizzazione. Nel caso dovesse succedere, è necessario allertare immediatamente i Vigili del fuoco telefonando al 193.

Facebook Commenti