Pola. Finale di Coppa
Città sotto assedio

Previsti diversi posti di blocco per evitare incontri ravvicinati tra le tifoserie di Rijeka e DInamo. Le vie attorno al Drosina saranno chiuse al traffico

Agenti dei Reparti speciali di Polizia allo stadio Drosina. Foto Dusko Marusic/PIXSELL

Pola in stato d’assedio, mercoledì per la finale di Coppa Croazia di calco tra Dinamo e Rijeka (calcio d’inizio alle ore 18). Un incontro questo, vista la nota animosità tra le due tifoserie, i Bad Blue Boys di Zagabria e l’Armada di Fiume, da sempre considerato ad altissimo rischio, per cui in città saranno dispiegate ingenti forze di Polizia. Le quali si presume avranno un bel da fare per sedare gli animi degli esagitati adottando tutte le misure di sicurezza necessarie facendosi forti anche dei dettami della Legge antiviolenza negli stadi e di quella sui raduni pubblici.
Stando alla prevendita dei biglietti e alle stime delle forze dell’ordine, allo stadio Aldo Drosina dovrebbero confluire circa 9mila tifosi , mentre i cancelli verranno aperti due ore prima dell’inizio, ovvero alle 16, per permettere un regolare afflusso allo stadio.
Ma sotto assedio non sarà soltanto l’impianto sportivo, ma pure la città e la periferia. Il servizio ordine è stato preparato fin nei minimi dettagli per evitare scontri ravvicinati tra le due tifoserie tanto che saranno allestiti diversi posti di blocco ed è stata predisposta una scorta per i tifosi. Quelli della Dinamo saranno scortati dall’uscita dell’Ypsilon a Dignano fino al parcheggio loro riservato in via Campo Marzio, ovvero nei pressi dell’edificio della Croatia osiguranje. I tifosi della Dinamo prenderanno posto sulla tribuna nord, quelli del Rijeka sulla sud. Quest’ultimi, una volta usciti dall’Ypsilon all’altezza di Stanzia Pellicetti attraverseranno, sempre sotto scorta, la circonvallazione esterna fino a Pomer dove s’immetteranno in via Promontore per raggiungere lo stadio. Mercoledì entrambi i parcheggi saranno in funzione esclusivamente per i tifosi delle due squadre.
Un tale dispiegamento di uomini e mezzi porterà anche alla chiusura al traffico delle vie nei pressi dello stadio. Dalle ore 6 alle 22 sarà chiusa via Mate Balota (dall’incrocio con via Nazor sino all’entrata principale dello stadio), dalle 14 alle 22 via Nazor (dall’incrocio con via Balota sino al parcheggio di via Campo Marzio), dalle 14 alle 22 via Rovigno (dall’incrocio con via Marulić sino a via Nazor), e sempre nello stesso periodo via Campo Marzio (dall’incrocio di via Delle brigate d’Oltremare sino a via Lussino, nonché sino all’incrocio con via Nazor).
La Questura invita, inoltre, chi volesse raggiungere lo stadio attraverso il rione di Monteparadiso di evitare di immettersi in via Nazor e di usare vie alternative. Coloro che vivono vicino allo stadio e che incontreranno delle difficoltà nel recarsi a casa vengono invitati a seguire le indicazioni del servizio d’ordine per raggiungere le proprie abitazioni con il minor disagio possibile.

Facebook Commenti