Nuoto. Da Pola a Cervia, Di Giorgio tenta l’impresa

Dal Lungomare è iniziata ieri la traversata attraverso l’Adriatico lunga 138 km

Ivona Močenić, Andrea di Giorgio e Michela Brunelli

Da Pola a Cervia a nuoto: 138 chilometri. Questa l’impresa che sta cercando di portare a termine il 54.enne Andrea Di Giorgio, triatleta per passione e mental coach per lavoro. Ieri la partenza dal Lungomare polese per sfidare il Mare Adriatico. Andrea di Giorgio ha dato pure un nome a quest’impresa “Across me” con la quale vuole lanciare un messaggio al mondo: il mare va rispettato e salvaguardato. In contemporanea con la traversata è stata promossa una raccolta fondi destinata al progetto Clean Waves di Sea Shepherd Global, che si occupa di ripulire le spiagge dai rifiuti plastici portati dal mare.

 

”Difficile stabilire a priori un obiettivo temporale – aveva dichiarato Andrea di Giorgio alcuni giorni prima della partenza –. Ho fatto soltanto supposizioni. Il mio vero scopo è vivere l’ignoto”.

L’arrivo di Andrea a Cervia è previsto nella giornata del 30 luglio nello stabilimento balneare CerviAmare, dove saranno in molti ad attenderlo e festeggiarlo. Alla partenza è stato salutato dalla vicesindaco Ivona Močenić e dall’assessore allo Sport di Cervia, Michela Brunelli che ha ringraziato il Municipio polese per il sostegno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.