Notte di Pola per tutti i gusti

0
Notte di Pola per tutti i gusti

Una notte d’agosto per Pola, i suoi cittadini e i loro ospiti stranieri. Siamo giunti alla 14.esima edizione della Notte polese: anni addietro i primi tentativi di impostare qualcosa che somigliasse alla classica festa di strada delle località turistiche dell’Adriatico, ma che non si scambiasse per una sagra popolare di quelle che affondano le radici nel passato (prevalentemente rurale o marinaro) delle nostre terre. Si è optato dunque per un misto di cultura e spettacolo popolare che ora tradisce quel suo inequivocabile timbro di località chiusa nel suo piccolo mondo antico. Ad ogni modo, il 17 agosto, venerdì, si terrà la 14.esima edizione della “Notte di Pola” e i promotori, gli organizzatori e i patrocinatori ne hanno illustrato il programma in conferenza stampa su invito del sindaco Boris Miletić.

Il “palinsesto” della kermesse ruoterà intorno ai sei palcoscenici – e altrettanti concerti – che saranno allestiti in piazza San Tommaso (Duomo, via Kandler), in piazza Foro, in piazza Dante in piazza Port’Aurea, ai Giardini e nell’area dei mercati civici (piazza Primo maggio). Si esibiranno, in questo preciso ordine di luoghi, l’orchestra jazz “Band Primo Tajo”, i “Koktels” e i “Groovers”, il complesso vocale “Ad libitum”, quindi Šajeta e Alen Vitasović, Livio Morosin accompagnato dalla Macola band e il gruppo “Old friends”, nonché i “Double dose” e i “Val”. Tutto cantanti e musicisti locali, dunque, ben noti al pubblico di casa nostra, apprezzati di più o di meno a seconda delle preferenze musicali e di genere degli ascoltatori. Ma il fatto che il programma spazi dal jazz alla musica d’autore, alle cover e alla musica pop e rock, significa che ve ne sarà per tutti i gusti, e questo è quello che i promotori e gli organizzatori (la Città di Pola, l’ente Pula Film Festival e l’agenzia Avenue) hanno cercato di proporre “affinché nessuno s’annoi” nella notte più lunga di questa calda e movimentata estate polese.
Per fare in modo che le spese dei concerti (e della maxi grigliata di sardelle ai Giardini) non gravino sulle casse della Città di Pola e dei suoi contribuenti fiscali, o perlomeno ci gravino nella minore misura possibile, anche quest’anno darà una mano la “Zagrebačka banka”, una delle due maggiori banche presenti in città da sempre. Il suo direttore Valter Šarić è tornato a spiegare il legame che vincola il suo istituto di credito alla Città: “La collaborazione con l’amministrazione cittadina dura dall’anno 2000 a beneficio di arti, cultura e spettacoli: sono anni, infatti, che abbiamo optato per una politica aziendale che vuole reinvestire nella località parte dei profitti che abbiamo ricavato durante l’anno, e così finisce che patrociniamo regolarmente sia il Festival cinematografico sia la Fieralibro che i numerosi programmi per così dire minori, come Dicembre in città e la Notte di Pola. In secondo luogo consideriamo un nostro apporto diretto alle opere pubbliche quando pratichiamo tassi d’interesse notevolmente inferiori ai prezzi di mercato per costruzioni che riteniamo importanti, come quella delle piscine pubbliche”. Così la Notte di Pola avrà anche il suo sponsor tradizionale accanto agli enti patrocinatori che sono la Città di Pola, l’Ente Turismo e l’azienda Mercati. I concerti inizieranno alle 21 e termineranno dopo l’una di notte. I negozi resteranno per lo più aperti fino a notte inoltrata.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display