Mese del nastro rosa Gea presenta l’attività

S’inizia il 2 ottobre con la corsa di carattere umanitario. In agenda onferenze, lezioni e laboratori

0
Mese del nastro rosa Gea presenta l’attività
Dalla conferenza stampa di presentazione del Mese del nastro rosa. Foto: DEJAN STIFANIC/GEA

Ottobre è il mese della campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore al seno e come ogni anno Gea, l’associazione a sostegno delle donne operate di tumore al seno, scende in campo con una serie di proposte volte alla sensibilizzazione delle donne sul tema della diagnosi precoce e sull’importanza di stili di vita sani.
La prima delle diverse iniziative in programma andrà in scena già il 2 ottobre. Maggiori dettagli sono stati forniti dalle responsabili del Club polese, che hanno svelato trattarsi di una corsa podistica di carattere umanitario. Intitolata “Ne ću ben, hodi zajno” (parafrasando, “Chi ha tempo non aspetti tempo”), la corsa – organizzata da Gea in collaborazione con la Federazione istriana di Atletica leggera – si terrà a Valcane, con partenza alle ore 11. Quest’anno, i partecipanti alla gara indosseranno una maglietta con la scritta “Ni priša, ma ni ća čekati – #necuben, #hodizajno”. Sulle stesse magliette sarà presente anche un codice QR che rimanda a un video di Gea che spiega come eseguire l’autopalpazione del seno, la prima forma di diagnosi per patologie mammarie.

Senza perdere tempo
Tornando alla corsa, dagli organizzatori si apprende che il percorso di gara si snoda tra Lungomare e forte Bourguignon. Sempre il 2 ottobre e sempre a Valcane, alle 11 è prevista anche una breve passeggiata da Valcane al Bianco e di nuovo a Valcane, dove è previsto un ricco programma d’intrattenimento. In zona sarà allestito un info point di Gea al quale si potranno ottenere tutte le informazioni sulla prevenzione e i test per la diagnosi precoce del tumore al seno. Inoltre, diverse volontarie presenteranno i vari programmi di riabilitazione del Club. Sia la corsa che diverse altre iniziative correlate sono parte integrante di un più ampio progetto cofinanziato dall’Ue tramite il Fondo sociale europeo, che ha concesso all’associazione polese un contributo di quasi mezzo milione di kune. Si tratta di un’iniziativa che porta lo stesso nome della gara podistica e che Gea porta avanti in collaborazione con il Comune di Murter (Morterro) – Incoranate con l’obiettivo di aumentare l’informazione e la consapevolezza da parte delle donne sull’importanza della prevenzione e la diagnosi precoce.

Con nuovi esperti
“È un progetto importantissimo che ci ha permesso di assumere una psicoterapeuta e una coordinatrice dei programmi e delle attività”, hanno rilevato le responsabili di Gea, che ieri hanno presentato anche le altre iniziative in programma il mese prossimo. Ma non lo hanno fatto da sole. Accanto alle rappresentanti dell’associazione, Nataša Vitasović (presidente), Loredana Ščulac (segretaria), Stefanija Prosenjak Žumbar (psicoterauta) e Adriana Radolović (volontaria e responsabile dei worskhop), alla conferenza stampa di presentazione del calendario delle attività per il mese di ottobre hanno partecipato anche Danijela Lazarić Zec, dell’Istituto formativo di salute pubblica della Regione istriana, l’oncologa Anuška Budisavljević, l’assessore alle Attività sociali e i giovani della Città di Pola, Ivana Sokolov, l’assessore alla Salute e all’Assistenza sociale della Regione istriana, Davorka Maras Tkačuk e il presidente della Federazione istriana di atletica leggera, Elvis Peršić.

Open days informativi
Tornando ai programmi, nel corso della conferenza stampa di ieri è stato annunciato che il 13 ottobre partiranno gli Open days di Gea. Il primo appuntamento è fissato per le 17 con la psicoterapeuta Prosenjak Žumbar, che terrà una conferenza sul tema dei tumori e dello stress. Alle 18, la fisioterapeuta Gracijela Benčić guiderà, invece, un workshop sulla respirazione funzionale e una terrà conferenza dedicata allo stesso tema. Mezz’ora più tarda la fisioterapeuta Vesna Thiela spiegherà le cinque regole fondamentali per convivere con la malattia. La giornata di venerdì 14 ottobre (dalle 14.30 alle 16.30) sarà riservata agli incontri individuali con l’oncologo Mario Božac. Sono previste inoltre due conferenze: la prima dedicata alle tecniche di autopalpazione; la seconda al controllo del peso corporeo. Infine, venerdì sera intorno alle 18, Fina Balta-Šošić terrà un laboratorio creativo. L’ultima iniziativa di Gea è in agenda il 30 ottobre a Mompaderno, dove alle 10 partirà la corsa BakalaRun.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display