La banda ultralarga sbarca a Sanvincenti

La Hrvatski Telekom continua col potenziamento della rete. I lavori dovrebbero venire ultimati nel febbraio del 2023

0
La banda ultralarga sbarca a Sanvincenti
Sanvincenti avrà un migliaio di accessi alla banda ultralarga. Foto: tz-svetvincenat.hr/feSta-od-rozic

La Hrvatski Telekom continua col potenziamento della rete a banda ultralarga nelle zone scoperte cosiddette “bianche” sul territorio delle località di Sanvincenti, Dignano, Valle, Canfanaro, Gimino e Rovigno in applicazione del contratto di fruizione dei mezzi a fondo perduto riservati all’estensione della Rete di telecomunicazioni Next Generation Access o NGA, in grado di supportare molteplici tipologie di servizio a velocità rapida e ultrarapida. Progettazione, appalti e scavi sono in corso dal 2021 a tappe. Si lavora in base al sistema “chiavi in mano” per un bacino d’utenza complessivo di 7.138 indirizzi “bianchi” nelle zone scoperte, che avranno l’accesso alla rete ottica del tipo Fiber_To-The-Home – FTTH da 100 Mbit/s (ultrarapido). Tra questi anche i 992 accessi “bianchi” riservati al Comune di Sanvincenti che si prepara a ricevere la banda ultralarga per una migliore fruizione dei servizi di rete sia da parte delle aziende che da parte dei cittadini. Attualmente sono in corso le attività preliminari, tra cui i rilevamenti geodetici, i procedimenti di espropriazione, le autorizzazioni per gli scavi, le riparazioni alla rete della canalizzazione per cavi telefonici. Gli scavi propriamente detti avranno inizio nel corso del mese corrente e termineranno nel febbraio del 2023. In questo lasso di tempo saranno realizzati tutti gli accessi alla rete per un migliaio di utenze sul territorio comunale. Il Comune invita i cittadini a richiedere l’accesso per un motivo molto semplice: la banda ultralarga aiuta l’economia, rinvigorisce l’impresa, stimola la concorrenza, favorisce le comunicazioni, il turismo, la sanità, l’istruzione… Il Comune invita i cittadini e le aziende a prenotare il proprio accesso alla rete Internet ultra rapida all’indirizzo di posta elettronica [email protected] al più tardi entro il primo dicembre 2022. Le spese del cablaggio sono a carico dell’appaltatore per cui non sono richiesti contributi da parte degli utenti. I cittadini che dichiareranno il proprio interesse ad avere l’accesso alla banda ultralarga non avranno alcun obbligo di stipulare un contratto con un fornitore di servizi Internet piuttosto che con un altro: la scelta del provider è libera, proprio come la scelta di rinunciare al servizio in qualunque momento senza obblighi di sorta.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display